Occhio ai “topi di appartamento”

1 commento  |   stampa  |  pdf

819 (Sdc – lug. 2014) – I ladri non vanno in vacanza, anzi durante la stagione estiva aumentano le abitazioni prese di mira dai topi di appartamento. Porte blindate, grate e allarmi sono utili, ma alcune ulteriori accortezze possono salvare la nostra casa:

–   sembra un suggerimento ovvio, ma non lasciate mai le chiavi appese all’esterno della porta, né in luoghi alla portata di tutti (sotto lo zerbino o nel vaso della pianta del pianerottolo, nella cassetta della posta, ecc.) e, comunque, non mettete nel portachiavi indicazioni dell’indirizzo (a esempio con targhette).

–   I vicini sono i principali alleati contro i furti: è utile, dunque, sensibilizzarli perché sia reciproca l’attenzione ai rumori sospetti (in casa, sul pianerottolo, in giardino) e a non esitare a chiamare il 112; inoltre è sempre bene (e vale per qualsiasi periodo dell’anno) assicurarsi che siano ben chiuse le porte degli spazi comuni e che l’illuminazione sia funzionante.

–   Evitate tutto ciò che possa far pensare ad una lunga assenza: fate in modo di non lasciare accumulare per più di un giorno le locandine o volantini pubblicitari, elenchi telefonici e riviste al di fuori delle cassette postali con sopra riportati i nomi dei destinatari; non coprite l’auto nel parcheggio condominiale con teli che fanno dedurre che non sarà utilizzata a lungo; non lasciate messaggi che facciano capire che in casa non c’è nessuno (messaggi sulla porta, nella segreteria telefonica, su social network, email personali, ecc.).

–   Per assenze non troppo prolungate, valutate di temporizzare (in sicurezza) l’accensione di luci a LED (bassissimo consumo) o anche di radio o televisioni specialmente la sera, per simulare la presenza di qualcuno in casa.

–   Fate attenzione a che, durante la vostra assenza, l’amministratore del condominio non avvii lavori edili sulla facciata, che potrebbero comportare l’installazione di ponteggi che faciliterebbero ai malviventi l’accesso agli appartamenti.

–   Occhio ai social network! Non condividete ogni singolo istante della vostra vacanza comunicando indiscriminatamente data di partenza, rientro e programmi. Attenzione anche alla localizzazione Gps del telefonino che, se attiva, permette di condividere oltre a foto, video e quant’altro anche la posizione esatta in cui ci si trova e quindi quanto siamo distanti da casa.

–   La cassaforte può servire a preservare gioielli e oggetti di valore, ma è anche utile fotografarli prima della partenza: in caso di furto sarà più facile il recupero e il riconoscimento.

Autore: Unione Nazionale Consumatori
Data: 30 luglio 2014

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori