Sciare in sicurezza

2 commenti  |   stampa  |  pdf

1183 (Sdc – feb. 2016) – Sulle piste da sci è importante seguire alcune regole per non mettere a rischio la propria sicurezza e quella dei vicini. Ecco un decalogo del perfetto sciatore:

  1. Rispetto per gli altri– Ogni sciatore deve comportarsi in modo da non mettere in pericolo altre persone o provocare danni.
  2. Padronanza della velocità e del comportamento– Ogni sciatore deve tenere una velocità e un comportamento adeguati alla propria capacità nonché alle condizioni generali della pista, della libera visuale, del tempo e all’intensità del traffico.
  3. Scelta della direzione– Lo sciatore a monte che ha la possibilità di scegliere il percorso deve tenere una direzione che eviti il pericolo di collisione con lo sciatore a valle.
  4. Sorpasso– Il sorpasso può essere effettuato (con sufficiente spazio e visibilità), tanto a monte quanto a valle, sulla destra o sulla sinistra, ma sempre ad una distanza tale da evitare intralci allo sciatore sorpassato.
  5. Immissione ed incrocio– Lo sciatore che si immette su una pista o che riparte dopo una sosta, deve assicurarsi di poterlo fare senza pericolo per sé o per gli altri; negli incroci deve dare la precedenza a chi proviene da destra o secondo indicazioni.
  6. Sosta– Lo sciatore deve evitare di fermarsi, se non in caso di necessità, nei passaggi obbligati o senza visibilità. La sosta deve avvenire ai bordi della pista. In caso di caduta lo sciatore deve sgomberare la pista al più presto possibile.
  7. Salita– In caso di urgente necessità lo sciatore che risale la pista, o la discende a piedi, deve procedere soltanto ai bordi della stessa.
  8. Rispetto della segnaletica– Tutti gli sciatori devono rispettare la segnaletica prevista per le piste da sci ed in particolare l’obbligo del casco per i minori di 14 anni.
  9. Soccorso– Chiunque deve prestarsi per il soccorso in caso di incidente.
  10. Identificazione – Chiunque sia coinvolto in un incidente o ne è testimone è tenuto a dare le proprie generalità.

Autore: Unione Nazionale Consumatori
Data: 10 febbraio 2016

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

graziella

E’indispensabile arrivare ad estendere a TUTTI l’obbligo di indossare il casco sulle piste da sci (oggi previsto solo fino ai 14 anni di età). Cosa possiamo fare per modificare la legge attuale?

franc

penso che sia SOLO TEORIA, purtroppo !!
POCO RISPETTATA sulle piste e aggiungo, da ultimo, ma non meno importante, anzi, che in caso di collisione o infortuni con ricorso alla giustizia italiana, le cose si complicano NOTEVOLMENTE ! (costi di causa da anticipare, spese varie che ammontano a centinaia di euro, SENZA CERTEZZA di veder riconsociute le proprie ragioni, ipocrisia di controparte (NON RARA)e relativi SCONCERTANTI “passaggi di ruolo” da vittima a colpevole !! (parlo per esperienza avuta)

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori