Sei verità sul pollo

6 commenti  |   stampa  |  pdf

1052 (Sdc – lug. 2015) – A tavola gli italiani scelgono il pollo, e lo conferma il fatto che 8 consumatori su 10 lo consumano almeno una volta alla settimana, e 7 su 10 lo considerano la migliore delle carni dal punto di vista nutrizionale, ricca di proteine e povera di grassi. La maggior parte di essi è tuttavia vittima di pregiudizi, convinzioni errate e veri e propri falsi miti.

Ormoni e antibiotici per velocizzare la crescita dei polli, allevamenti intensivi in batteria, necessità di lavare il pollo prima di cuocerlo, poco ferro rispetto alle carni rosse, produzione non italiana: un’indagine DOXA ha rilevato i 6 principali luoghi comuni di cui sono vittime i 46 milioni di consumatori italiani di carne di pollo e di tacchino.

Proprio allo scopo di sfatare i falsi miti e fare luce sui temi più sensibili in fatto di sicurezza, ma anche per evidenziare alcune “cattive” abitudini come quella di lavare la carne di pollo prima di cucinarla, un team di esperti ha dato risposte attraverso la campagna “6 verità sul pollo (che gli italiani ancora non sanno)”promossa dal blog W il Pollo (www.vivailpollo.it), la piattaforma che Unaitalia dedica ai milioni di “appassionati” chicken lovers.

Un team di qualificati esperti, dal pediatra al veterinario, ha voluto finalmente sfatare le false credenze e diffondere informazioni scientifiche e veritiere sulla carne di pollo. Da Andrea Vania, responsabile del Centro di Dietologia e Nutrizione Pediatrica del Policlinico Umberto I, che ha ribadito che non c’è nessun motivo per limitare in età pediatrica il consumo di un alimento che ha tante qualità nutrizionali, a Guido Grilli, Ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Veterinarie e Sanità Pubblica dell’Università di Milano e Presidente della Società italiana di patologia Aviare, che ha spiegato come interviene l’uso degli antibiotici negli allevamenti e rassicurato sulla circostanza che gli antibiotici sono usati solo a scopo curativo e che non ci sono residui dannosi di antibiotici nelle carni che mangiamo.

“Non esistono differenze dal punto di vista del contenuto di proteine o in ferro che possono far preferire un tipo di carne ad un’altra” ha spiegato il nutrizionista Giorgio Calabrese, Docente della Scuola di Specializzazione di Medicina all’Università di Torino, facendo vacillare un altro falso mito sulle carni di pollame.

Il giornalista e divulgatore scientifico Alessandro Cecchi Paone ha sottolineato come da 50 anni non esistano più le gabbie ed il pollo è quindi totalmente allevato a terra, mentre la foodwriter Francesca Romana Barberini ha sconsigliato di lavare il pollo prima di cucinarlo, perché non solo non serve a nulla, ma aumenta il rischio di contaminazione.

La campagna di Unaitalia sbarcherà anche sui social con gli hashtag #nonfareilpollo e #conoscilodavvero.

Autore: Unaitalia
Data: 8 luglio 2015

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Pasquale sannino

Avete mai visto un allevamento di polli?Scrivere bufale in internet e’ prassi.Poi trovare queste notizie su queste riviste e giudizi da Professori,mi fanno molto pensare agli sponsor.Antibiotici e mangime schifoso la fanno da padrone!

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori