Affari tuoi: ecco il video

commenta  |   stampa  |  pdf

Pubblichiamo il video che illustra la fase di preparazione dello studio dalla quale i concorrenti potevano trarre alcuni indizi sul contenuto dei pacchi.

Ma facciamo un passo indietro: il programma “Affari tuoi” è un gioco televisivo che consiste, in estrema sintesi, nella scelta da parte del concorrente giocatore di una scatola (“pacco”) all’interno della quale viene preventivamente inserito un premio in denaro; a tale scelta si perviene eliminando progressivamente tutti gli altri pacchi, ognuno dei quali è numerato ed abbinato ad una Regione italiana. Il tutto sull’ovvio presupposto che il concorrente ignori il contenuto dei pacchi.

Le operazioni di sorteggio, di abbinamento dei premi ai pacchi e di questi alle venti Regioni, avvengono all’interno di una stanza attigua allo studio televisivo. A questa possono accedere solo un funzionario della Rai ed il notaio; una volta sigillati i pacchi, questi vengono portati all’interno dello studio da alcuni fattorini in quattro pile da cinque, e deposti al centro dello studio (vedi foto sotto).

affari_tuoi1.jpg         affari_tuoi2.jpg

Nella passata stagione l’avv. Massimiliano Dona partecipava al programma come rappresentante dell’Unione Nazionale Consumatori. Nel corso di alcune registrazioni effettuate tra dicembre 2008 e gennaio 2009 notava alcune anomalie nelle fasi di preparazione dello studio televisivo: dapprima una “particolare” attenzione di alcuni concorrenti al momento dell’ingresso dei pacchi nello studio e, successivamente, che alcune volte i pacchi venivano introdotti non in ordine numerico, ma alla rinfusa. Decideva allora di verificare se dietro l’apparente casualità della composizione delle pile si celasse un ordine diverso da quello numerico.

Così, dopo aver fotografato alcune pile di pacchi prima dell’inizio della registrazione, poteva constatare che l’ordine apparentemente casuale corrispondeva esattamente all’ordine di valore dei premi: in tal modo il concorrente che si fosse accorto di tale circostanza (o ne fosse stato informato) avrebbe potuto facilmente lasciare i premi più ricchi per ultimi. Per far ciò egli avrebbe dovuto solo osservare le pile prima che i pacchi venissero smistati (vedi foto sotto) o contare sui suggerimenti di qualcuno che aveva visto entrare i pacchi.

affari_tuoi3.jpg         affari_tuoi4.jpg

A tale situazione corrispondeva, inoltre, un’anomala incidenza di vincite importanti, tale da confermare che l’osservazione delle fasi preparatorie del gioco fosse rilevante per consentire ai concorrenti di aumentare le possibilità di vincita.

Insomma, alcune volte le pile erano composte da pacchi in ordine numerico (vedi foto sotto a sinistra), con conseguente impossibilità per il concorrente di trarre alcun indizio sul contenuto; altre, in ordine crescente di premio, come confermato nel corso della partita.

a-t6.JPG a-t5.jpg

Siamo in possesso di un video che mostra l’ingresso dei pacchi e la successiva distribuzione sulle postazioni dei concorrenti. Sono le fasi preparatorie dello studio che precedono la messa in onda.

Si vedono chiaramente tutti i concorrenti nei pressi del divano rosso e i pacchi introdotti all’interno dello studio da quattro fattorini. Ciascuno di questi trasporta una pila di cinque pacchi e la deposita al centro dello studio. Osservando con attenzione si possono ricostruire le cinque pile. Tra parentesi è indicato il valore del premio contenuto all’interno, come risulta dall’apertura dei pacchi (il video si riferisce alla puntata messa in onda domenica 11 gennaio 2009).

pila_c.jpg pila_d.jpg pila_b.jpg pila_a.jpg

Non tutti i giocatori erano al corrente di questo meccanismo (anche perché altrimenti in ogni partita si sarebbero vinti i 500.000 euro): ed infatti nella puntata di quel giorno il concorrente non ne approfitta e vince solo 20.000 euro.

Ma altri concorrenti hanno fatto tesoro dell’osservazione dei pacchi vincendo, tra settembre 2008 e gennaio 2009, le cifre più alte che si siano mai vinte ad “Affari tuoi”.

Poi, su precisa richiesta dell’Unione Nazionale Consumatori, la procedura di ingresso dei pacchi è stata modificata a partire da gennaio 2009 fino a giugno. Grazie al divieto per i concorrenti di entrare nello studio finché tutto non fosse stato pronto per la registrazione, la vincita media si è drasticamente ridotta (vedi il nostro comunicato “Dopo l’esposto vincite dimezzate”).

Nella nuova edizione di “Affari tuoi” l’Unione Nazionale Consumatori è stata esclusa dal programma (vedi il nostro comunicato “UNC ospite non gradito”) e dunque non è dato sapere quali procedure siano adottate attualmente.

Guarda il video della fase di preparazione dello studio

Vai alla pagina degli articoli su “Affari tuoi”

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori