Roaming: i prezzi di abbassano ma valutare con attenzione le offerte flat

5 commenti  |   stampa  |  pdf

Eurotariffa e roamingFinalmente è possibile telefonare, inviare sms e navigare su internet dall’estero senza pagare le cifre esorbitanti che venivano applicate fino ad oggi. Si dovranno pagare, solo, gli importi previsti dal proprio piano tariffario più 0,05 euro per le chiamate in uscita, 0,0114 euro per le chiamate in entrata, 0,02 euro per sms in uscita e 0,05 euro per traffico dati, mentre dal 2017 le tariffe faranno riferimento esclusivamente alla tariffa nazionale.

Dal 30 aprile 2016 è iniziato il percorso di graduale abbattimento dei prezzi di roaming per le chiamate, sms e traffico dati effettuato all’estero. Si tratta della prima fase di un percorso più ampio iniziato nel 2007, quando l’UE ha deciso il cosiddetto “roam like at home”, cioè l’utilizzo del cellulare come a casa senza più spese extra con l’obiettivo non solo di far risparmiare gli europei, ma anche far cadere le barriere del mercato unico digitale.Finora, il risultato dei primi ribassi ha già portato un aumento del traffico, soprattutto di quello dei dati, che in nove anni è cresciuto del 630 per cento

Come spesso accade, però, una bella notizia può anche avere un risvolto insidioso. Infatti, anche le aziende si stanno attivando per attenuare le “perdite”: non a caso, gli sportelli dedicati alla telefonia dell’Unione Nazionale Consumatori stanno già ricevendo segnalazioni riguardanti alcune proposte commerciali che è bene valutare con particolare attenzione. Alcuni gestori hanno già predisposto delle offerte flat riservate al traffico generato all’estero che, a fronte del pagamento di un prezzo forfetario prestabilito, includono un certo numero di minuti, sms e MB di traffico dati. Visti i costi delle offerte, per tutti coloro che non utilizzano molto il cellulare all’estero, questa proposta potrebbe non essere conveniente e rivelarsi migliore un’offerta a consumo (ovvero mantenere semplicemente il piano tariffario d’origine).

Bene l’Eurotariffa che ha fatto si che negli anni i costi del roaming scendessero gradualmente fino a ridursi dell’80 per cento rispetto alle tariffe in vigore nel 2007. Il percorso, che terminerà il 15 giugno 2017 con la totale eliminazione di ogni costo aggiuntivo, ha permesso già al consumatore un risparmio economico di circa € 0,14 per ogni minuto di chiamata in uscita, una riduzione delle tariffe di tre/quattro volte rispetto al passato.

Per avere maggiori informazioni ABC reclami telefonia

Autore: Rebecca Manacorda
Data: 6 maggio 2016

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Antonio

Buona sera io per aver publicato pagine simili sulla pagina facebook di WIND mi hanno bloccato e non posso piú scrivere sulla loro Pagina sono felicissimo che esistono societá come la vostra solo che forse dovreste mettervi un pó piú in vista perche molti consumatori non sono al corrente di tutto questo.
Io cmq ho fatto denuncia a una societá per tutela ora non so se siete voi.
CMQ CI TENGO A RINGRAZIARVI CHE CI SIETE SPERO CHE QUALCOSA CAMBI

Ferdinando Leonzio

Puo´essere vantaggioso per chi fa molte telefonate (ad es. un commerciante): paga 3 euro e telefona per quel giorno per 100 minuti. Ma chi, come il sottoscritto (che vive all´estero), fa poche telefonate,basta che un amico lo chiami per chiedergli come sta e partono 3 euro. E, comunque, io credo, nessun contratto puo´ essere modificato unilaterlmente.

Antonio

Ciao Ferdinando intanto chiama anche dall’estero il servizio clienti é per prima cosa fagli capire che ti sei segnato il nome e numero di con chi stai parlano vedrai che giá il discorso cambia poi gli dici che per L’ESTERO NON TI SERVE NESSUN TIPO DI OFFERTA vedrai che spenderai molto di meno io con vodafone per ricevere pago un centesimo al minuto per chiamare non supero i 7 centesimi al minuto sono in Germania

Franco Malerba

Vivo in Francia, ma desidero conservare uan certa reperibilità tramite il mio cell TIM ricaricabile. Con le nuove tariffe roaming, anche se ricevo un solo SMS al giorno, sono costretto a pagare 3 euro al giorno, molto più di prima. Telecom mi assicura che non è possibile fare altrimenti. Pensavo che le nuove regole roaming diminuissero i miei costi, in realtà li moltiplica. E’ possibile fare qualcosa?
Franco Malerba

La Redazione UNC
La Redazione UNC

Gentile Franco, purtroppo non può fare molto: provi ad inviare un formale reclamo alla società chiedendo il rimborso delle somme addebitate per un servizio non richiesto e mettendo in copia sia l’Autorità delle Comunicazione che l’Autorità della Concorrenza e del mercato perché dispongano le sanzioni previste dal codice del consumo nei casi in cui la condotta integri una pratica commerciale scorretta a danno dei consumatori.
Se ha bisogno di assistenza ci contatti attraverso la mail telefonia@consumatori.it

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori