Spiaggia libera: i diritti dei bagnanti

2 commenti  |   stampa  |  pdf

spiaggia liberaOgni anno la stessa storia: stabilimenti balneari che si impossessano della battigia costringendo i bagnanti che vogliono raggiungere la riva o semplicemente transitare a pagare un biglietto. Si tratta di un vero e proprio abuso che non tiene conto del fatto che la spiaggia è un bene pubblico, appartiene al Demanio, anche se è data in concessione agli stabilimenti. I titolari delle concessioni, dunque, devono “consentire il raggiungimento della battigia antistante l’area ricompresa nella concessione, anche al fine della balneazione”.

Per battigia (che è esclusa dalla concessione) si intende la striscia di sabbia di 5 metri su cui l’onda sbatte al suolo: in questa parte, dunque, è naturalmente consentito il transito, ma non possono essere collocati ombrelloni, sdraio e simili (anche per non intralciare eventuali operazioni di soccorso).

D’altra parte la legge riconosce ai bagnanti il diritto di fare il bagno in qualsiasi tratto di mare preferiscano anche in corrispondenza di uno stabilimento, così come il diritto di passare e raggiungere l’acqua per la via più breve. Naturalmente se si usufruisce dei servizi del lido come docce e lettini è lecito che il gestore pretenda il pagamento.

Purtroppo non mancano i casi di gestori furbetti che tentano di far pagare anche ciò che non è dovuto: per denunciare le violazioni è possibile rivolgersi alla polizia municipale o alla capitaneria di porto.

Per avere assistenza su vacanze e non solo contatta i nostri esperti attraverso lo sportello Turismo-Viaggi sul nostro sito

Autore: Unione Nazionale Consumatori
Data: 5 luglio 2016

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Gianluigi cavalli

Grazie x info e assistenza speriamo che siano indipendenti e leali tutti

maridina

Ridicola presa per i fondelli! Si arriva alla battigia e si resta in piedi o stesi sulla sabbia bagnata,senza neanche poter appoggiare una borsa che può essere considerata intralcio alle eventuali operazioni di salvataggio! fanno ridere i polli!

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori