La voce del territorio: vittoria di Unc Messina su Volotea

2 commenti  |   stampa  |  pdf

Multata la compagnia aerea Volotea a seguita di una segnalazione dell’Unione Nazionale Consumatori Messina: il nostro comitato della Sicilia ha infatti denunciato nei mesi scorsi all’Autorità Antitrust la compagnia low cost per poca trasparenza sui costi dei biglietti aerei. Non solo la compagnia chiedeva a chi non poteva fare il check-in on line un importo aggiuntivo di 30 euro, ma promuoveva voli scontati ad 1 euro in realtà riservati ai clienti del servizio Supervolotea.

Nei giorni scorsi è giunta la condanna dell’Antitrust che ha ritenuto entrambe le pratiche commerciale scorrette e ha comminato due sanzioni, rispettivamente, di 160 mila  e  210 mila euro.

Nel dettaglio: la compagnia indicava sul sito internet che se il check-in era effettuato in aeroporto c’era un costo, ma l’importo non era lì indicato e bisognava aprire il tariffario per poterlo leggere. Inoltre si lasciava intendere che fosse possibile trovare in aeroporto apposite postazioni web per il chek-in on line, senza dover ricorrere agli appositi banchi Volotea al costo di 30 euro.

Rispetto alla seconda sanzione, Volotea promuoveva una campagna nel suo sito internet dal claim “Vola a partire da 1€ diventa Supervolotea e ottieni super-poteri!“. Ma per l’Antitrust i voli ad 1 euro erano in misura estremamente limitata, la promozione era valida solo per l’andata ed, infine, gli importi indicati erano applicabili solo a coloro che avevano aderito al programma denominato Supervolotea.

Ebbene per l’Antitrust si tratta di una pratica “scorretta in base ai principi di trasparenza che devono essere osservati dal professionista (…) ai fini di una corretta rappresentazione del prezzo di un biglietto aereo”  che “deve essere chiaramente ed integralmente indicato sin dal primo contatto con il consumatore, in modo da rendere immediatamente e chiaramente percepibile l’esborso effettivo finale”.

Insomma, il consumatore fin dall’inizio della processo di prenotazione “deve poter avere piena contezza (…) di tutti gli oneri certi, prevedibili e inevitabili che dovrà sopportare, tra i quali anche i costi di adesione a Supervolotea”.

“Una sentenza importante che giunge proprio nel momento in cui molti italiani stanno prenotando i voli per le imminenti vacanze. Speriamo che ora le compagnie si conformino ai principi sanciti dall’Antitrust” commenta Mario Intilisano,  presidente dell’Unione Nazionale Consumatori di Messina.

Ricordiamo che per problemi del genere, relativi a vacanze rovinate e viaggi è disponibile lo sportello Turismo sul sito nazionale dell’associazione.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Roberto

Una informazione: La sanzione, rispettivamente di 160 mila e 210 mila Euro, a chi va?

La Redazione UNC
La Redazione UNC

Entrambe a Volotea, ma per motivazioni diverse!

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori