Archivio mensile:Marzo 2013

Blue Panorama Airlines: Antitrust estende il procedimento

L’Antitrust ha esteso il procedimento contro la compagnia aerea per pratiche commerciali scorrette.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha comunicato che il procedimento contro la Blue Panorama Airlines per pratiche commerciali scorrette, avviato in data 16 dicembre 2008, è stato esteso a ulteriori comportamenti sleali posti in essere dalla compagnia.
Nel novembre 2008 la nostra Unione aveva segnalato all’Antitrust il comportamento sleale della compagnia aerea contestando la diffusione di alcuni messaggi pubblicitari ritenuti ingannevoli, a causa della loro prospettazione grafica e dell’utilizzo di caratteri tipografici ridotti, nonché la scarsa trasparenza relativa all’indicazione del prezzo finale dei biglietti (e degli elementi che concorrevano a determinarlo) e alla reale disponibilità dei posti pubblicizzati.
La nostra Unione, ritenendo pertanto che i messaggi pubblicitari denunciati fossero idonei ad indurre in errore i consumatori, aveva richiesto l’intervento dell’Autorità.
In corso di procedimento, alla stessa Autorità è pervenuta una nuova segnalazione con la quale un consumatore ha denunciato la scarsa trasparenza e l’eccessiva onerosità della procedura di rimborso di un eventuale biglietto aereo non fruito e l’obbligo di contattare il call center a pagamento della compagnia per esercitare il diritto al rimborso.
Sulla base delle segnalazioni raccolte e degli elementi acquisiti, l’Autorità ha ritenuto necessario ampliare il procedimento già avviato anche ai comportamenti scorretti evidenziati in data successiva alla nostra richiesta d’intervento visto che questi configurano una procedura di rimborso particolarmente onerosa per il consumatore.
In attesa di conoscere gli esiti del procedimento, ci auguriamo che l’Autorità commini alla compagnia la giusta sanzione per i comportamenti scorretti messi in atto rendendo così giustizia ai consumatori che sono stati ingannati.

Autore: Giovanna Stagno
Data: febbraio 2009

SALUTE – Fra un mese al bando i termometri al mercurio

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 23 febbraio 2009 – Dal 3 aprile prossimo i termometri al mercurio saranno messi al bando. Da tale data entra in vigore infatti il decreto ministeriale del 30 luglio 2008, emanato in attuazione di una Direttiva CE per evitare che i termometri finiscano tra i rifiuti e così pure il mercurio, che danneggia l’ambiente e, a lungo termine, la salute umana.

“Comunque -ricorda Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori- le famiglie non dovranno buttare i termometri al mercurio che hanno in casa, poiché la norma riguarda soltanto quelli che saranno fabbricati. Anzi, sono esclusi dalla disposizione tutti gli oggetti contenenti mercurio che risalgono a più di 50 anni fa. La norma non si applica neanche ai barometri a mercurio fino al 3 ottobre 2009. Entro questa data, la Commissione europea esamina la disponibilità di alternative affidabili e più sicure che siano tecnicamente ed economicamente realizzabili per gli sfigmomanometri e le altre apparecchiature di misura contenenti mercurio utilizzate nel settore sanitario e per altri usi industriali e professionali”.

Roma, 23 febbraio 2009

 

ANTITRUST – Bene le multe a Tim e Vodafone

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 16 febbraio 2009 – “La decisione dell’Autorità Antitrust di multare Tim e Vodafone per pratiche commerciali scorrette è un importante segnale per chi come noi tutela i diritti dei consumatori”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori.

 “I due maggiori operatori di telefonia mobile -prosegue Dona- sono rei di aver modificato unilateralmente i piani tariffari di migliaia di utenti, senza fornire loro un’informazione corretta e trasparente”.

 “Casi come questi -conclude il Segretario generale- evidenziano la sempre maggiore necessità di uno strumento di azione risarcitoria collettiva come la ‘class-action’ che permetterebbe ai cittadini di difendersi dal potere troppo spesso incontrastato delle grandi lobbies”.

 

Roma, 16 febbraio 2009

PREZZI – Luigi Mastrobuono è il nuovo Garante

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 12 febbraio 2009 – “Accolgo positivamente la notizia della sollecita nomina del nuovo Mr Prezzi, augurandomi che sappia dimostrare la necessaria autonomia e competenza nello svolgere il suo incarico, così importante per il quotidiano delle famiglie italiane sulle quali, ora più che mai, grava il peso della crisi”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori.

“A Luigi Mastrobuono, nuovo Garante per la sorveglianza dei prezzi -conclude Dona- auguriamo buon lavoro: sarà tale  solo se saprà stare dalla parte dei più deboli dimenticando i suoi trascorsi al servizio dell’industria”.

Roma, 12 febbraio 2009