Archivio mensile:Marzo 2013

MPS – Raccolte già decine di adesioni

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Decine di consumatori hanno scritto agli sportelli dell’Unione Nazionale Consumatori (https://www.consumatori.it) per MPS. Per segnalare il proprio caso, è possibile compilare il modulo informativo.

Roma, 29 gennaio 2013 –  “Sono numerose le segnalazioni che giungono ai nostri sportelli da parte degli investitori MPS” riferisce Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori Consumatori (https://www.consumatori.it), che aggiunge: “i nostri consulenti legali stanno attentamente esaminando la vicenda per valutare quale sia l’azione giudiziaria più opportuna a tutela dei risparmiatori possessori di azioni ed obbligazioni MPS”.

“In attesa che venga delineata la linea da adottare -prosegue l’avvocato Dona- invitiamo chiunque abbia acquistato prodotti finanziari MPS a segnalarlo compilando il modulo informativo”.

Ogni segnalazione potrà essere inviata all’indirizzo di posta elettronica info@consumatori.it indicando nell’oggetto MPS.

I consulenti legali dell’Unione sono a disposizione dei consumatori per fornire chiarimenti e assistenza.

Scarica il modulo informativo

MPS – Raccolte già decine di adesioni

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Decine di consumatori hanno scritto agli sportelli dell’Unione Nazionale Consumatori (https://www.consumatori.it) per MPS. Per segnalare il proprio caso, è possibile compilare il modulo informativo.

Roma, 29 gennaio 2013 –  “Sono numerose le segnalazioni che giungono ai nostri sportelli da parte degli investitori MPS” riferisce Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori Consumatori (https://www.consumatori.it), che aggiunge: “i nostri consulenti legali stanno attentamente esaminando la vicenda per valutare quale sia l’azione giudiziaria più opportuna a tutela dei risparmiatori possessori di azioni ed obbligazioni MPS”.

“In attesa che venga delineata la linea da adottare -prosegue l’avvocato Dona- invitiamo chiunque abbia acquistato prodotti finanziari MPS a segnalarlo compilando il modulo informativo”.

Ogni segnalazione potrà essere inviata all’indirizzo di posta elettronica info@consumatori.it indicando nell’oggetto MPS.

I consulenti legali dell’Unione sono a disposizione dei consumatori per fornire chiarimenti e assistenza.

Scarica il modulo informativo

MPS – Una class action a tutela dei consumatori

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Pronta una class action nei confronti della Banca Montepaschi di Siena: i consumatori interessati possono aderire al comitato “MPS risarcire il danno” rivolgendosi all’Unione Nazionale Consumatori (https://www.consumatori.it)

Roma, 25 gennaio 2013 – "Gli amministratori di Monte dei Paschi di Siena devono rispondere dei danni causati ai risparmiatori". È quando dichiara Massimiliano Dona Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (https://www.consumatori.it) annunciando l’iniziativa del’Unc che, insieme ad un pool di associazioni (Codici, Lega Consumatori, ACU, e Casa del Consumatore) ed alla  Fondazione Consumo Sostenibile, hanno deciso di attivare una class action nei confronti della Banca Montepaschi di Siena (MPS)  per l’operato illegittimo degli amministratori che hanno causato una perdita di valore ad obbligazioni e azioni.

"Invito i consumatori interessati -prosegue Dona (segui @massidona)- a dare la propria adesione al comitato “MPS risarcire il danno” rivolgendosi direttamente all’indirizzo email: info@consumatori.it oppure via fax: 06-3234616 oppure chiamando il numero 06-32600239.

Per la settimana prossima un collegio di avvocati delle associazioni si riunirà per delineare l’azione giuridica da adottare.

"La gravità del caso Montepaschi -conclude l’avvocato Dona- ripropone ancora una volta il tema etico di una finanza sostenibile: chiediamo a partiti e movimenti di prendere in serio impegno nei loro programmi perchè i consumatori hanno ormai un elevato grado di sfiducia nel sistema bancario ed è quindi il momento di affrontare in modo deciso la riorganizzazione di regole e controlli anche attraverso una nuova normativa sul falso in bilancio".

AUTO – Le linee guida per l’acquisto dell’usato

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 14 gennaio 2013 – “L’usato può essere un’alternativa concreta e molto vantaggiosa per chi è interessato all’acquisto di un’auto nell’attuale momento di crisi, purché siano garantite le tutele previste dal Codice del Consumo e l’acquirente sia ben consapevole della necessità degli interventi di manutenzione straordinaria che l’età del veicolo e le percorrenze richiedono”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (segui @massidona su Twitter), annunciando la redazione di un apposito standard di riferimento per regolare il rapporto tra consumatori e venditori di auto.

“Il nuovo standard, denominato ‘Autofutura’ -spiega Raffaele Caracciolo, esperto di automotive dell’Unc- mira a rendere più trasparente il mercato, proteggendo sia chi compra sia chi vende una vettura usata; il numero dei contenziosi del settore, infatti, è in netto aumento proprio a causa di scorrette interpretazioni del Codice del Consumo che ci auguriamo le nuove linee guida possano chiarire”.

“Grazie a queste linee guida -conclude Dona- la scelta di un’auto usata diventa un atto più consapevole da parte del consumatore e crediamo possa collaborare a rilanciare il mercato dell’usato, gestito da professionisti che potranno trasformare l’obbligo di tutela dell’acquirente imposto dal Codice del Consumo in un formidabile strumento competitivo”.

Per maggiori informazioni scrivere a info@consumatori.it

CREDITO AL CONSUMO – Condanna per le società intimidatorie

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 4 gennaio 2013 – “I consumatori vessati da richieste di recupero crediti intimidatorie oggi sanno come difendersi”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (seguilo su Twitter @massidona), commentando i due provvedimenti dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che ha sanzionato Eurorec ed Eurocredit, società di recupero crediti che operavano per conto di operatori di telefonia.

“Il Comitato di Palermo dell’UNC -prosegue Dona- ha colto un risultato estremamente significativo nel contestare pratiche scorrette assai diffuse a giudicare dai numerosi reclami che giungono ai nostri sportelli”.

“Finalmente giustizia è fatta” -dichiara Concetta Spampinato responsabile del Comitato di Palermo (www.unioneconsumatoripa.it) ricordando che: “soprattutto nel Sud molti consumatori sono letteralmente perseguitati da società di recupero crediti che agiscono con metodi illeciti in un clima da far west”.

L’Unione Nazionale Consumatori esorta quanti avessero ricevuto atti di citazione con invito a comparire presso luoghi diversi dalla residenza a segnalare il caso scrivendo un’email all’indirizzo consulenza@consumatori.it.