Archivio mensile:Marzo 2013

TURISMO – Una risorsa che sia considerata dal governo Renzi

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Per rilanciare il turismo nel nostro Paese sono necessari interventi concreti a favore dei consumatori: tra i primi nodi da sciogliere per il neo ministro Dario Franceschini, c’è il ripensamento del Fondo di garanzia a tutela dei passeggeri.

Roma, 28 febbraio 2014 – "Non bastano le dichiarazioni politiche di principio, ma sono necessarie iniziative fattive e concrete se non vogliamo fare ulteriori passi indietro nel settore turistico, che, piuttosto, dovrebbe rappresentare uno dei motori dell’economia del nostro Paese". E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori.

"Ci auguriamo -aggiunge Dona (segui @massidona su Twitter)- che il neo ministro per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo, Dario Franceschini, non consideri il settore come un’attività secondaria del suo mandato e anzi, si metta al lavoro da subito per risolvere alcune delle questioni più importanti sul tavolo del Ministero da mesi. In particolare, riteniamo sia urgente un ripensamento del Fondo di garanzia, che torna di attualità, ogni qual volta, subentra un’emergenza in una qualsiasi zona del mondo in cui sono presenti turisti italiani (come è successo nei giorni scorsi quando, dopo l’attentato a Taba, la Farnesina ha alzato il livello di attenzione per l’Egitto)".

"Il Fondo -prosegue l’avvocato Dona- così come è pensato è del tutto inefficace e incapiente  nel caso di rimpatrio urgente dei nostri connazionali, una cessazione improvvisa delle operazioni da parte di tour operator o agenzie di viaggi o per il fallimento della compagnia aerea; sarebbe il caso, invece, di potenziarlo, evitando che questa inefficienza ricada sulle spalle dei consumatori".

Marcatura CE: la forma

Che forma deve avere la marcatura CE?

La marcatura CE di conformità è sostituita dalle iniziali “CE” secondo il simbolo grafico che segue:

marchio ce

 

In caso di riduzione o di ingrandimento della marcatura CE, devono essere rispettate le proporzioni indicate nel simbolo grafico graduato di cui sopra. – I diversi elementi della marcatura CE devono avere sostanzialmente la stessa dimensione verticale, che non può essere inferiore a 5 mm.

(Unione Nazionale Consumatori)

Organismi notificati: quando?

Quando è necessario l’intervento degli organismi notificati (ON)?

Quando è espressamente previsto dalle Direttive. In genere, ciò avviene quando si tratta di prodotti particolarmente pericolosi (es. apparecchi a gas, apparecchi a pressione). Negli altri casi il fabbricante può “autocertificare” il prodotto apponendo la marcatura CE, dopo aver proceduto geli stesso alle verifiche di rispondenza ai requisiti di sicurezza richiesti dalle Direttive stesse.

(Unione Nazionale Consumatori)

Organismi notificati: cosa sono

Che cos’è un organismo notificato (ON)?

E’ un Istituto tecnico riconosciuto dalle Autorità Competenti di uno Stato Membro della UE e notificato alla Commissione europea. L’organismo, sulla base delle prove di laboratorio, accerta la conformità dei prodotto e dei requisiti essenziali di sicurezza prescritti dalla/e Direttiva/e che li riguardano.

(Unione Nazionale Consumatori)

Marcatura CE: obblighi per il fabbricante

Quali sono gli obblighi del fabbricante? E Quale documentazione deve preparare? 

Immettere sul mercato solo prodotti sicuri e conformi ai requisiti contemplati dalle direttive sotto cui il prodotto ricade, in particolare i requisiti di sicurezza.

Il fabbricante è tenuto a redigere una “dichiarazione CE di conformità, in cui indica le Direttiva applicata e le norme tecniche utilizzate; deve inoltre predisporre e custodire un “fascicolo tecnico” descrittivo delle caratteristiche tecniche del prodotto e delle prove da lui effettuate comprovanti la sicurezza del prodotto stesso. Tale documentazione deve essere disponibile a richiesta delle Autorità competenti a sorvegliare il mercato.

(Unione Nazionale Consumatori)

Marcatura CE: anche ai componenti?

I componenti dei prodotti devono anch’essi avere la marcatura CE?

NO, se la commercializzazione avviene tra utilizzatori professionali, cioè se detti componenti sono assemblati in prodotti più complessi e non più utilizzabili separatamente.
SI, se sono disponibili sul mercato agli utilizzatori finali come ad esempio parti di ricambio.

(Unione Nazionale Consumatori)

Responsabilità marcatura CE

Chi deve apporre la marcatura CE?

Il fabbricante se risiede nell’Unione Europea, altrimenti un suo rappresentante, da lui autorizzato, stabilito nella UE. In mancanza anche di quest’ultimo, la responsabilità della marcatura CE ricade sul soggetto che effettua la prima immissione del prodotto nel mercato comunitario.

(Unione Nazionale Consumatori)