Prodotto difettoso, fai valere la garanzia!

prodotti difettosi

La garanzia post-vendita dura due anni e il venditore è responsabile del prodotto difettoso (sia che si tratti di elettrodomestici, auto, abbigliamento, mobili, pc, telefoni, condizionatori, prodotti alimentari, etc.).  I nostri esperti gestiscono ogni giorno centinaia di problemi con la garanzia, contattaci per avere assistenza! 

Garanzia legale, di cosa si tratta

In concreto: la legge stabilisce che l’acquirente ha diritto a una garanzia legale della durata di due anni che può far rivalere sul venditore in tutte quelle situazioni in cui il prodotto risulta difettoso, non funzionante, difforme rispetto a quello ordinato o diverso da quello descritto nella pubblicità.

I rimedi previsti dalla garanzia legale sono:

  1. riparazione o sostituzione del bene (c.d. rimedi primari), che si caratterizzano per i seguenti elementi:
  • sono alternativi, a scelta del consumatore, salvo impossibilità o eccessiva onerosità dell’uno rispetto all’altro;
  • sono senza spese per il consumatore;
  • devono essere posti in essere entro un congruo termine e non devono arrecare notevoli inconvenienti al consumatore.
  1. riduzione del prezzo o risoluzione del contratto (c.d. rimedi secondari), che si caratterizzano per i seguenti elementi:
  • sono anch’essi alternativi, a scelta del consumatore;
  • sono attivabili nel caso in cui la riparazione o la sostituzione siano impossibili o eccessivamente onerose; nel caso in cui riparazione o sostituzione siano tardive rispetto al termine congruo assegnato; nel caso in cui riparazione o sostituzione abbiano  provocato notevoli inconvenienti al consumatore.

Pertanto, quando la riparazione o la sostituzione non abbiano dato esito favorevole per il consumatore, egli potrà richiedere, a sua scelta, la risoluzione del contratto (e cioè dovrà restituire la merce con restituzione contestuale del prezzo pagato) o la riduzione del prezzo (il consumatore potrà tenere il bene “difettoso”, ma con il rimborso di una parte del prezzo). Nel caso della riduzione del prezzo, l’entità della somma da restituire sarà proporzionata all’uso che sia stato fatto della cosa, valutando il singolo caso.

Quali sono i termini per far rispettare la garanzia? Leggi Garanzia post-vendita, i termini per far valere i diritti

Per avere maggiori informazioni su garanzia legale e convenzionale, leggi Garanzia legale e garanzia convenzionale, quale differenza e quale difesa?

HAI BISOGNO DEL NOSTRO AIUTO? SCRIVICI ALLO SPORTELLO PRODOTTI DIFETTOSI

Autore: Simona Volpe
Data: 20 marzo 2019
Aggiornamento: 6 aprile 2021

 

I commenti sono attualmente chiusi.

Avatar
Giovanna

Salve ho acquistato un software online ma il software non funziona il venditore sta provando ad aggiustarlo ma è già un mese e mezzo e non riescono ancora a consegnarci il software funzionante e purtroppo continuo a perdere i soldi del vps e della campagna marketing già pagata è possibile applicare qualche legge per riavere i soldi almeno del software per piacere?
Grazie in anticipo

Avatar
Aurelio

Buongiorno, sono Aurelio, ho acquistato delle cuffie bluetooth, presso un negozio Euronics, il 07/05/2019, poichè erano un accessorio al mio cellulare aziendale, ho intestato la fattura alla mia azienda (che appunto mi ha poi rimborsato il costo). Durante il periodo di lockdown ho riscontrato un problema “hardware” nelle cuffie, e così dopo la ripresa degli spostamenti fuori comune, mi sono recato presso il suddetto negozio Euronics il 20 maggio scorso, dove, dopo aver esposto la mia problematica, vengo “scaricato” dal Direttore del negozio, in quanto asserisce che la scadenza annuale (prevista appunto per la fattura intestata ad una Società) era appunto scaduta (da soli 13 giorni) e mi suggerisce di provare a rivolgermi al produttore dell’articolo. Così faccio, la sera stessa, mi rivolgo al produttore, che è Apple, contattando l’assistenza clienti dal sito, mediante conversazione in chat on line (registrata con apposito ID, che conservo), ho esposto il mio problema, fornendo il numero di serie del prodotto ed i riferimenti della fattura, e mi hanno precisato che avendo acquistato il prodotto da un “terzo fornitore”, quindi non direttamente da loro, dovevo rivolgermi direttamente al “terzo fornitore” appunto, quindi a Euronics, precisandomi inoltre che vista la situazione generale di emergenza sanitaria, e le problematiche per gli spostamenti ecc.., la garanzia sul prodotto, poteva essere prorogata (non essendo le cuffie bluetooth un bene di primissima necessità, rispetto ad altri elettrodomestici e/o apparecchi elettrici), e ciò al fine di tutelare il cliente finale, che ha subito l’onere e le conseguenze di questa emergenza sanitaria. Dopo ciò, mi rivolgo nuovamente ad Euronics ma senza ottenere alcuna assistenza. Vi chiedo quindi se ci sono dei riferimenti normativi, magari previsti dai DPCM “COVID”, che magari prevedono appunto la proroga della garanzia per l’emergenza sanitaria in corso… come ad esempio è stato previsto, per la scadenza delle patenti, delle revisioni degli autoveicoli, ecc.. Grazie per quanto potrete dirmi e saluti.

Avatar
Simona Sciarra

Buonasera,
Il 19/6/2019 ho acquistato un frigorifero LG, da una settimana ha smesso di funzionare, è venuto il tecnico autorizzato LG ed ha constatato la rottura del motore.
La casa madre non autorizza la riparazione in quanto successivamente all’installazione è stata rimossa l’etichetta della scheda tecnica all’interno del frigo.
Come faccio a fare valere la garanzia (che per legge è di due anni presentando la regolare fattura che è in mio possesso e considerando che è un danno imputabile esclusivamente ad un difetto del frigorifero) o a richiedere il rimborso del costo del bene?
Grazie

Avatar
Maria Vittoria

Ho comprato da Sinergy un impastatrice Ferrari e dopo 6 mesi non ha funzionato più. Il negozio l’ha mandata in assistenza e dopo tre mesi l’hanno restituita ma mal funzionante. Quindi l’hanno rimandata in assistenza e dopo altri tre mesi restituita sempre con gli stessi difetti di partenza. Adesso il negoziante dice che la deve rimandare ancora una volta in assistenza… Come mi devo comportare? Grazie in anticipo per la risposta

Avatar
Valentina

Pochi giorni prima della chiusura totale delle attività, ci è stata consegnata la cucina, ci sono alcune ante e forno da combinare causa ammaccature, sostituzione che avverrà la prossima settimana. Sarebbe stato possibile usare il forno in questi mesi? O con l’utilizzo sarebbe decaduto il diritto di cambio?

La Redazione UNC
La Redazione UNC

sì, poteva usarlo e non sarebbe decaduto il diritto al cambio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.


Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma