scontrino elettronico_UNC

Immagine di una donna che tiene in mano uno scontrino cartaceo

Dal primo luglio scatta l’obbligo dello scontrino elettronico per tutti gli esercenti che effettuano attività di commercio al minuto e assimilate, con un volume d’affari superiore a 400mila euro. Questi soggetti dovranno memorizzare elettronicamente gli incassi giornalieri e trasmetterli per via telematica all’Agenzia delle Entrate attraverso i nuovi registratori di cassa, come previsto dalla Legge di Bilancio 2019.

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti. I dati inseriti verranno trattati nel rispetto della normativa privacy in vigore.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

*