Perché è ingannevole la pubblicità delle gomme da masticare dal dentista

commenta  |  pdf

gomma-da-masticareRicordate quelle pubblicità delle gomme da masticare ambientate in studi dentistici, con tanto di camici bianchi e specchietto per l’esame del cavo orale, oppure gli yogurt che negli spot erano assimilati a farmaci per il colesterolo. Ecco, queste sono situazioni di pubblicità ingannevole che, con un messaggio falsato e distorto, esalta qualità che il prodotto non possiede, ingannando il consumatore.
E’ successo anche nella pubblicità delle gomme da masticare che esaltano le proprietà “curative” dei confetti che tutti conosciamo: Vivident, Happydent, Daygum e Mentos. 

A carico di questi spot, nel 2013, intervenne una sentenza di condanna da parte dell’Autorità Antitrust: come tradizionalmente accade in questi casi, il provvedimento fu severamente contestato dal produttore che annunciò ricorso al Tar per avere giustizia. Ma, proprio in questi giorni, la sentenza del Tar del Lazio ha ribadito come i profili di ingannevolezza sollevati dall’Agcm fossero del tutto in linea con quanto previsto dalla normativa europea sui claim salutistici e nutrizionali ed anche dall’Efsa. La sentenza arriva più di tre anni dopo il ricorso al tribunale L’Antitrust sanzionava la società Perfetti Van Melle con una multa complessiva di 180 mila euro, in seguito alle campagne pubblicitarie di vari prodotti a marchio Vivident, Happydent, Daygum e Mentos  realizzate dal 2011 al 2012. Aveva ritenuto ingannevole presentare il prodotto come idoneo al mantenimento dell’igiene orale e l’accostamento delle gomme da masticare senza zucchero e con aggiunta di xilitolo con lo spazzolino da denti e le visite dal dentista.

Secondo l’Efsa è vero che le gomme senza zucchero riducono la placca, ma l’effetto si ottiene solo dopo 20 minuti di masticazione per tre volte al giorno dopo i pasti. Anche l’effetto benefico dello xilitolo contro la placca è riconosciuto, ma non ci sono prove che il chewing gum senza zucchero con xilitolo svolga questa funzione.
Nel 2013, subito dopo la sentenza di censura dell’Autorità, la Perfetti aveva diffuso un comunicato in cui sottolineava come le etichette dei suoi prodotti fossero state giudicate conformi dal Ministero della Salute, ricordando che anche l’Istituto di autodisciplina pubblicitaria (IAP) non aveva ritenuto scorrette le pubblicità in oggetto. L’azienda ribadiva come la sua comunicazione fosse basata su assunzioni scientifiche e che negli spot si ricorda sempre di utilizzare le gomme da masticare solo quando l’opzione spazzolino non è praticabile.
Il ricorso al Tar è stato basato sulle stesse obiezioni, che però sono state  respinte dai giudici.

Autore: Massimiliano Dona
Data: 2 febbraio 2017

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori

Non rinuciare a difenderti!

Difendere i propri diritti può essere frustrante, soprattutto se si ha di fronte una grande azienda. Ma con accanto un'associazione che ha 60 anni di esperienza nella tutela del consumatore diventa semplice.

Se hai dubbi o difficoltà ricorda che puoi sempre chiamarci allo 06 32600239. Ti risponderemo e cercheremo di risolvere insieme il tuo problema.

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida