Maturità: consigli antistress

commenta  |  pdf

La maturità è un grosso scoglio da superare. Chi l’ha già fatta sa che non è per nulla facile, infatti, come dice il nome stesso, è un momento di passaggio. I ragazzi si trovano di fronte non solo l’esame pratico, ma anche un vero e proprio cambiamento psicologico. E’ per questo motivo che è importante che i genitori cerchino di stare vicini ai propri figli evitando di trasmettergli le loro ansie. “E’ importante che i ragazzi avvertano il sostegno dei genitori, che si sentano incoraggiati in un momento in cui, invece, sono stanchi e stressati. E’ necessario comunicare loro la nostra stima per quello che sono e non per il voto che prenderanno. Inoltre è meglio evitare paragoni con gli altri compagni che sono stati ammessi con un giudizio migliore” – sostiene Paola Vinciguerra psicoterapeuta e presidente dell’EURODAP. Ecco quindi alcuni consigli per i genitori:

– evitate di controllare: non chiedete continuamente ai vostri figli se hanno studiato o se sono abbastanza preparati, non farete altro che aumentare la loro ansia;

– “sdrammatizzate”: è molto importante ridimensionare l’importanza dell’evento, che è ovviamente rilevante, ma maggiore sarà l’ansia da prestazione, maggiore sarà la possibilità di non riuscire a dare il massimo;

– stimolateli a fare un po’ di attività fisica: stare tante ore a studiare senza pause non è per nulla produttivo, quindi è meglio spingerli magari a non trascurare del tutto l’attività fisica che oltretutto è un ottimo antistress.

Ecco alcuni consigli per i figli:

– studiate attentamente: quando studiate cercate di rimanere concentrati su quello che state facendo. Evitate di farvi prendere dall’ansia di quello che non sapete e confrontatevi con i vostri amici;

– ritagliatevi dei momenti di svago: arrivare preparati all’esame è sicuramente molto importante,ma studiare tutto il giorno è molto stressante. E’ bene, quindi, ritagliarsi qualche momento di relax con gli amici in cui è assolutamente vietato parlare di esami;

– gestite l’ansia: questo sarà solo uno dei tanti momenti in cui proverete una forte ansia, quindi è bene impararla a gestire da subito. Quando vi sentite tesi, il pensiero di non farcela s’insinua nella vostra mente ed il cuore inizia a battere all’impazzata è il momento di fermarsi, respirare profondamente e ripetervi a voce alta: “IO CE LA POSSO FARE”.

In bocca al lupo a tutti!

Autore: Eleonora Iacobelli

Data: 17 giugno 2015

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Non rinuciare a difenderti!

Difendere i propri diritti può essere frustrante, soprattutto se si ha di fronte una grande azienda. Ma con accanto un'associazione che ha 60 anni di esperienza nella tutela del consumatore diventa semplice.

Se hai dubbi o difficoltà ricorda che puoi sempre chiamarci allo 06 32600239. Ti risponderemo e cercheremo di risolvere insieme il tuo problema.

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida