Il notaio risponde su… contratto di vitalizio

Che differenza c’è tra contratto di mantenimento, contratto di vitalizio alimentare e contratto di vitalizio assistenziale?

La dottrina distingue il contratto di mantenimento dai contratti di vitalizio alimentare e di vitalizio assistenziale.

  • Con il contratto di mantenimento la prestazione del vitaliziante è determinata con un generico riferimento al mantenimento del vitaliziato prescindendo dal bisogno di quest’ultimo.
  • Con il contratto di vitalizio alimentare un soggetto si obbliga a corrispondere a un altro gli alimenti, alloggio, vestiario, cure mediche ed in genere tutto quanto risulti necessario per vivere, in presenza e nei limiti di uno stato di bisogno.
  • Con il contratto di vitalizio assistenziale o contratto di assistenza «il vitaliziante si impegna verso il beneficiario a prestargli, principalmente, una assistenza morale ed un sostegno spirituale, ed eventualmente anche un’assistenza materiale. Pertanto la prestazione del vitaliziante è infungibile», salvo che le parti non abbiano diversamente pattuito

Fonte: Guida La terza età: strumenti patrimoniali, opportunità e tutele, Consiglio Nazionale del Notariato

 

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online