TLC: Antitrust conferma stop rincari bollette

L’Antitrust ha confermato le misure cautelari adottate in via d’urgenza in data 21 marzo 2018 nell’ambito dell’istruttoria avviata lo scorso febbraio per accertare la sussistenza di un’intesa restrittiva della concorrenza tra TIM, Vodafone, Fast-web e Wind Tre.

I principali operatori telefonici avrebbero, anche tramite l’associazione di cate-goria Assotelecomunicazioni – Asstel, coordinato la propria strategia commerciale relativa alla cadenza dei rinnovi e alla fatturazione delle offerte sui mercati della telefonia fissa e mobile, a seguito dell’introduzione dei nuovi ob-blighi regolamentari e normativi introdot-ti dall’articolo 19 quinquiesdecies del D.L. n. 148/2017 (convertito dalla L. n. 172/2017).

Ad esito del contraddittorio con le parti, l’Autorità ha ritenuto fondata l’ipotesi istruttoria di un coordinamento tra le parti in occasione della rimodulazione del ciclo di fatturazione in ottemperanza alla legge 172/2017.

In particolare, le parti avrebbero comunicato, quasi contestualmente, ai propri clienti che la fatturazione delle offerte e dei servizi sarebbe stata effettuata su base mensile anziché su quattro settimane, prevedendo, al contempo, una variazione in aumento del canone mensile per distribuire la spesa annuale complessiva su 12 mesi, invece che 13.

Pertanto, al fine di evitare il prodursi, nelle more della conclusione del procedimento, di un danno grave e irreparabile per la concorrenza e, in ultima istanza, per i consumatori, l’Autorità ha confermato il proprio provvedimento di adozione di misure cautelari, in ottemperanza al quale gli operatori devono sospendere l’attuazione del repricing oggetto dell’intesa contestata e definire la propria offerta di servizi in modo autonomo rispetto ai propri concorrenti.

L’UNC esprime soddisfazione, anche se le compagnie stanno al momento disattendendo questa misura cautelare.

Autore: Mauro Antonelli
Data: 2 maggio 2018

 

I commenti sono attualmente chiusi.

Avatar
Michele

Avete ancora una volta eliminato il mio commento riguardante la condotta commerciale di SKY che è identica a quella dei gestori telefonici ma non viene mai menzionata da NESSUNO: Vista la vs censura sull’argomento viene solo da pensare male…
Complimentoni ai paladini dei consumatori(o delle lobby…).

La Redazione UNC
La Redazione UNC

Gentilissimo, non abbiamo eliminato nessun commento, ci riserviamo di bloccare soltanto i commenti in qualche maniera offensivi, ma non è certamente il suo caso. S i stiamo occupando anche di sky (questo è uno dei comunicati in cui annunciamo la denuncia all’antitrust https://www.consumatori.it/comunicati-stampa/denuncia-sky-fatturazione-mensile/), ma da quanto ci risulta l’aumento era stato annunciato lo scorso ottobre. In ogni caso può mandare un’email con il suo contratto a telefonia@consumatori.it e i nostri consulenti saranno ben lieti di darle una mano. Grazie!

Avatar
gino

Fastweb, come tutte le altre compagnie, se ne fregano della legge e spalmano la 13 rata sulle altre 12 mentre dovevano ritornare alla precedente fatturazione mensile, cancellando il trucchetto delle 4 settimane. Sono dei disonesti e truffaldini, liberi di agire sapendo che niente e nessuno li può giudicare!

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.

Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma