L’Antitrust li indaga per comportamenti anticoncorrenziali, nel mirino i taxi

commenta  |  pdf

Hanno manifestato in piazza e scioperato contro Uber, ma adesso proprio loro sono finiti nel mirino dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che ha aperto una istruttoria a carico dei Radiotaxi di Roma e Milano per possibile intese restrittive della concorrenza. 

È stata Mytaxi Italia -che gestisce un’app per smartphone e tablet che mette direttamente in contatto i tassisti e i potenziali clienti-  a denunciare la possibile violazione del divieto di intese restrittive della concorrenza. I procedimenti riguardano infatti le clausole di esclusiva contenute negli atti che regolano i rapporti tra le società di gestione del servizio di radio taxi e i tassisti soci/aderenti. Quando queste clausole sono applicate a una percentuale maggioritaria dei tassisti, come accade a Roma e Milano, “appaiono idonee ad ostacolare, se non ad impedire, l’utilizzo simultaneo da parte dei singoli tassisti di vari intermediari per la fornitura di servizi di raccolta e smistamento della domanda del servizio taxi,  -spiega l’Antitrust- ed in particolare ad ostacolare o rallentare l’ingresso nel mercato di nuovi operatori che offrono servizi innovativi di questo tipo (come l’applicazione per smartphone e tablet gestita da Mytaxi Italia S.r.l., che mette direttamente in contatto l’utenza e i tassisti e offre anche un servizio di rating dell’offerta)”. 

In questi giorni i funzionari dell’Antitrust insieme al Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza hanno eseguito una serie di ispezioni nelle sedi delle società interessate: la speranza è che si faccia chiarezza in un mercato di servizi non sempre all’altezza della situazione: tra vetture vecchie e sporche, autisti non sempre all’altezza della situazione, la scarsa disponibilità ad accettare strumenti innovativi di pagamento, il mondo taxi deve fare una riflessione.

Hai bisogno del nostro aiuto? Scrivici allo Sportello dei consumatori

Autore: Unione Nazionale Consumatori
Data: 2 febbraio 2017

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori