BPB: ingenti perdite per gli azionisti

Non sono momenti facili per i 70.000 azionisti della Banca Popolare di Bari (BPB): chi volesse vendere i titoli in questo momento sarebbe costretto a farlo al prezzo di € 2,38, subendo quindi delle perdite consistenti se si considera che in precedenza le azioni erano quotate ad € 9,53!

Di recente la Consob ha contestato alla banca barese di non aver comunicato al pubblico le informazioni sulla determinazione del prezzo delle azioni e di non aver chiarito come sia giunta alla determinazione di questo prezzo nell’ambito delle operazioni di aumento di capitale del 2014 e 2015.

Anche l’Arbitro per le controversie finanziarie presso la Consob (ACF) ha accertato che la banca fino al 2012 indicava addirittura come “basso” il grado di rischio delle proprie azioni, per poi cambiarlo in “medio” e successivamente in “medio-alto”, affiancandogli, solo dal 2015, la dicitura “titolo illiquido”.
Fuorviante, secondo l’ACF, era inoltre l’autovalutazione che la Banca Popolare di Bari prospettava riguardo ai tempi medi di smobilizzo non superiori a 90 giorni.
Ecco perché, come Unione Nazionale Consumatori, ci siamo immediatamente attivati contestando alla banca di non aver informato i risparmiatori che si trattava di azioni illiquide e come tali ad alto rischio, di non aver valutato l’adeguatezza dell’investimento in rapporto alle caratteristiche personali dei clienti ed alla specificità del prodotto proposto e di avere, in molti casi, convinto il risparmiatore a investire tutta la somma di cui disponeva senza diversificare gli investimenti, concentrando conseguentemente il rischio su un solo titolo .

La nostra associazione assiste già molti risparmiatori BPB: chi fosse interessato a contattare i nostri esperti per ricevere consulenza potrà scrivere  alla email: segnalazioni@consumatori.it indicando nell’oggetto “BANCA POPOLARE DI BARI”.

Autore: Avv. Valentina Greco
Data: 5 febbraio 2019

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti. I dati inseriti verranno trattati nel rispetto della normativa privacy in vigore.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

*

Avatar
Silvio

A proposito di valore azioni di titoli bancari… xché non sento mai parlare delle azioni del banco popolare… acquistate x agevolare un mutuo prima casa…nel 2008 a 13, … euro ed ora al valore di 0,17 (1,7..ma il n.azioni è stato diviso x 10).Saluti.

Avatar
Eustasio Cosmo

Chi volesse vendere a 2.38 non è vero perché è impossibile vendere ! Ci abbiamo provato io e i miei fratelli quando erano a 7.50 e poi a 5.50 ma nulla , impossibile.

Avatar
antonio lorusso

anch’io uno dei tanti azionisti beffati dalla pop di Bari.
vorrei essere assistito. Devo prima iscrivermi ?? come devo procedere??
Grazie

antonio.lorusso@yahoo.it
0802372405

Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2019 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2019 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma

Scarica la guida
"I tuoi diritti al telefono"