Credito al consumo: che cos’è e come ottenerlo

1 commento  |  pdf

credito_consumo

Chiedere un prestito per realizzare un progetto è una prassi che accomuna tanti consumatori. Alla base di questa scelta ci possono essere ragioni importanti (l’acquisto di una casa o di una nuova auto, ad esempio, oppure l’intenzione di investire una somma di denaro per l’istruzione dei propri figli) ma anche più quotidiane, come il desiderio di una vacanza o di rinnovare un elettrodomestico.  

Di fronte a decisioni così importanti da prendere, è normale che ognuno di noi si ponga tante domande. Troverò una banca o una finanziaria disposta a concedermi un prestito? A quali tassi di interesse? Posso fidarmi? Sono tutti interrogativi legittimi, specie alla luce delle notizie di truffe o spiacevoli situazioni ai danni dei consumatori di cui purtroppo si sente parlare al telegiornale o alla radio o che si leggono sui giornali. 

Questi timori non devono però impedirci di provare a chiedere un prestito o un finanziamento. Se possediamo le giuste informazioni il passo che andremo a compiere non sarà mai più lungo della gamba. Solo così eviteremo fregature ed eviteremo di incappare in finanziamenti che, una volta sottoscritti, si rivelano essere molto meno economici di quanto ci era stato fatto credere.

Per aiutarci a partire col piede giusto è bene quindi conoscere le nozioni di base per capire cos’è il credito al consumo, a chi lo si può richiedere e quali sono le tipologie che possono essere proposte dalle banche.

Cos’è il credito ai consumatori?

Il credito al consumo è un finanziamento che si può richiedere solo per bisogni personali, dunque per esigenze che riguardano la vita privata e familiare: può prendere le forme del prestito finalizzato (o “credito collegato”), che si richiede quando un finanziamento serve per acquistare per un bene specificato, o del prestito non finalizzato, che si richiede se invece si ha bisogno di denaro liquido.

Quando può essere concesso un finanziamento ai consumatori?

Il finanziamento può andare da 200 euro a 75.000 euro, ma non può essere richiesto:

– per acquistare un terreno o un immobile costruito o progettato;

– se si chiede un prestito di durata superiore ai cinque anni garantiti da ipoteca su beni immobili.

Ricorda che non è credito al consumo se chiedi un prestito per la tua attività professionale, per esempio per acquistare una stampante per il tuo ufficio o una macchina per le tue trasferte di lavoro.

A chi può essere richiesto il credito al consumo?

Il credito al consumo può essere richiesto alle banche o alle società finanziarie autorizzate. Queste, a loro volta, possono servirsi di agenti e mediatori creditizi. Se invece devi acquistare un bene o un servizio spesso basta rivolgersi direttamente ai punti vendita, per esempio centri commerciali e concessionarie auto.

Che cos’è il merito creditizio?

Il consumatore che fa la richiesta di un finanziamento deve dimostrare di avere la capacità di restituire la somma richiesta entro le scadenze stabilite. Questa capacità è il “merito creditizio” e viene valutata dalla banca o dalla società finanziaria nel momento in cui deve decidere se concedere o meno il finanziamento.

Per effettuare questa valutazione, viene verificata la posizione e la condotta di chi richiede il prestito: ad esempio, anche se in passato ha già ottenuto dei finanziamenti e se ha sempre pagato per tempo le rate.

È sempre bene fare attenzione a chi promette finanziamenti “facili”, vale a dire a quelle banche o società finanziarie autorizzate che concedono un prestito senza aver prima ottenuto queste informazioni dal richiedente. Spesso dietro “concessioni” del genere si celano condizioni svantaggiose.

In ogni caso, quando un finanziamento è “credito ai consumatori” la legge prevede particolari tutele che è bene conoscere. Se vuoi approfondire, leggi questi articoli:

Richiedere un prestito: le soluzioni per i consumatori

Prestiti personali: quanto costa ottenere un finanziamento?

Autore: Rocco Bellantone

Data: 3 gennaio 2018

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Daniela

Io ho perso il lavoro da 3 anni e mi sono ritrovata con 5 rate indietro, ora vengo bersagliata da società di recupero, anche se io regolarmente pago ogni mese

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online