Diamanti: cosa fare dopo il fallimento della IDB e le altre novità

diamanti

Novità per i consumatori che hanno investito nei diamanti: non solo, infatti, alcuni risparmiatori non sono ancora riusciti ad ottenere il risarcimento dalla banca che li ha convinti ad acquistare un prodotto che vale meno di quanto promesso, ma lo scorso gennaio il Tribunale di Milano ha dichiarato il fallimento della Intermarket Diamond Business (Idb), una delle due aziende attive nel collocamento di diamanti.

Ciò significa che gli investitori che non hanno ritirato le pietre lasciandole in custodia alla società, dovranno rivolgersi al curatore fallimentare per tornarne in possesso.

E’ necessario, dunque, depositare un’apposita istanza entro il termine (perentorio ed inderogabile) dell’8 marzo 2019.

Inoltre, dopo il maxi sequestro disposto dalla procura di Milano a carico di Diamond Business spa (IDB) e Diamond Private Investment spa (DPI) e di Banco Bpm, Unicredit, Intesa Sanpaolo, Mps e Banca Aletti, indagati per  le ipotesi di reato di truffa aggravata e autoriciclaggio, la strada per chiedere alle banche i risarcimenti integrali di quanto investito è più agevole. Secondo l’accusa, infatti, la IDB  e la DPI avrebbero fatto comprare i diamanti ai risparmiatori gonfiando il valore dei preziosi, attraverso anche false quotazioni sui giornali, e le banche indagate sarebbero state consapevoli del meccanismo. Per gli inquirenti gli istituti di credito avrebbero avuto un ruolo fondamentale di intermediazione tra le società e i clienti.

La nostra associazione assiste già molti risparmiatori contro quelle banche che hanno venduto a prezzi gonfiati le pietre, spacciandoli per investimenti sicuri senza informare dei rischi reali e dell’impossibilità di rivendere i preziosi acquistati; i consumatori che hanno bisogno di assistenza in merito alla presentazione dell’istanza e per la richiesta di risarcimento, possono dunque contattare i nostri esperti, scrivendo all’indirizzo email: segnalazioni@consumatori.it indicando nell’oggetto “diamanti”.

Autore: avv. Valentina Greco
Data: 21 febbraio 2019

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti. I dati inseriti verranno trattati nel rispetto della normativa privacy in vigore.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

*

Giusi

Urge contatti per capire e agire per restituzione dalla custodia diamante. Intermarket diamond business.. Ora da inviare al curatore fallimentare.. Grazie cell. 3491383681

La Redazione UNC
La Redazione UNC

Buongiorno Giusi, le consigliamo di scrivere a segnalazioni@consumatori.it, i nostri consulenti le diranno come procedere. Grazie!

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2019 Unione Nazionale Consumatori
© 2019 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online