Truffato dal consulente finanziario? Paga la banca

Le cronache raccontano quasi quotidianamente notizie di risparmiatori che restano vittime delle truffe di “abili” consulenti finanziari, che carpendo la loro fiducia, promettono rendimenti astronomici in tempi brevi. Peccato, però, che i soldi consegnati a questi truffatori, anziché essere investiti, prendano rapidamente il largo verso intoccabili paradisi esotici.
Ecco perché vale la pena di ricordare che eleganti uffici di rappresentanza e consulenti finanziari dall’aspetto facoltoso non devono far abbassare l’attenzione dei consumatori che devono investire i propri risparmi.

 

HAI BISOGNO DEL NOSTRO AIUTO? SCRIVICI ALLO SPORTELLO BANCHE

 

Da parte nostra alcuni consigli pratici da seguire per evitare le truffe in questo settore:

  • verificare sempre che il consulente finanziario sia regolarmente iscritto nell’apposito albo, consultabile sul sito https://www.organismocf.it/web/area_pubblica/base/home;
  •  consegnare al consulente assegni bancari non trasferibili intestati esclusivamente alla banca per cui lavora (lo stesso dicasi per gli ordini di bonifico e documenti similari che devono sempre avere quale beneficiario la banca);
  • verificare puntualmente gli estratti conto ufficiali della banca e non fidarsi di eventuali estratti conto cartacei consegnati dal consulente;
  • tenere presente che per legge il consulente non può utilizzare i codici di accesso telematico all’e-banking di pertinenza del cliente o comunque allo stesso collegati.

È bene, infine, sapere che la banca è responsabile insieme al consulente per i danni arrecati al cliente e, pertanto, nell’eventualità in cui si rimanesse vittima di una truffa finanziaria, si potrà chiedere all’istituto di credito il risarcimento del danno. In quanto soggetto finanziariamente capiente, esso sarà ovviamente in grado di risarcire adeguatamente il risparmiatore.

HAI BISOGNO DEL NOSTRO AIUTO? SCRIVICI ALLO SPORTELLO BANCHE

Autore: Valentina Greco
Data: 15 ottobre 2019
Aggiornamento: 12 febbraio 2020

 

I commenti sono attualmente chiusi.

Cristina

La BNL approfittando delle mie condizioni di salute e raccontandomi bugie ben sapendo che quel giorno non ero in condizioni di leggere alcunché mi ha fatto firmare una fideiussione per 250.000 € mentre io avevo un reddito annuale di 14.000 euro. Ora sono disoccupata il debito è stato rilevato da chi ha acquistato l azienda per la quale lavoravo ma la banca pretende. I soldi da me che non li ho e non si rivolge all’ acquirente.inoltre siccome io ero all’oscuro di tutto proprio perché quel giorno non stavo bene ha pignorato i soldi miei e addirittura i libretti di risparmio dei miei figli.

Salvatore

Scusate, ma se questi truffatori sono dipendenti delle banche, non dovrebbero essere questi ultimi a controllare la correttezza morale ed etica dei loro dipendenti ?

ROBERTO PORCU

salve io ho fatto un prestito nel 2010 di 14700 euro il sig che continuama a chiamarmi per convincermi mi aveva promesso di ridarli a 200 euro al mese per 7 anni e anche mi aveva detto che se la ditta fallisse non pagavo piu niente il contratto quando e venuto il sig a portarmi l assegno senza farmi vedere gli anni e la rata io glie lo detto e mi a risposto che e come avevo parlato per telefono io come un pirla ho firmato un foglio per avere ricevuto l assegno ma poi al primo riepilogo dell anno mi sono trovato la rata a 250 euro e gli anni 10 avevo pure la cessione del quinto mi e venuto una depressione totale poi nel 2012 la ditta e fallita e mi anno preso quasi 25000 euro dal tfr una vera botta mi sono sentito male

CIRILLO ANTONIO

PS VOLEVO AGGIUNGERE CHE LA BANCA MI HA FATTO UN PRESTITO DI EURO 51.000,00 SAPENDO CHE GIOCAVO IN BORSA E NON PER ALTRO, DI CUOI I DIPENDETI SI MERAVIGLIAVANO DI QUESTO PRESTITO FATTOMI DAL VECCHIO DIRETTORE , ED IO NON HO MAI CAPITO IL PERCHE DI QUESTO MERAVIGLIARSI. SALUTI

Unione Nazionale Consumatori

Gent.mo Sig. Cirillo, la ringraziamo per la segnalazione che può inoltrare utilizzando lo sportello dedicato che trova in questa pagina https://www.consumatori.it/segnalaci-il-tuo-problema/ avendo cura di scegliere “Banca e risparmio” nel menu “Argomento”.

CIRILLO ANTONIO

BUON GIORNO FINO A L’ANNO SCORSO GIOCAVO IN BORSA E SONO RIMASTO VITTIMA DI TRUFFE E FALLIMENTI DI AZIONI, DOVE NE PARLAVANO BENE MA CHE ALLA FINE SONO FALLITE. VOLEVO SOLO SAPERE SE SONO IN TEMPO E SE POSSO ESSERE RISARCITO,PER QUESTO DANNO SUBITO. LE MIE AZIONI SONO
FIN PART RAGGR, FINART CASA D’ASTE, GIACOMELLI SPORT, HOUSE BUILDING AZ OR, IT HOLDING SPA OLCESE SPA. COME VEDETE NE HO UNA BUONA PARTE DI SCHIFEZZE. VI RINGRAZIO, SE POTETE AIUTARMI VE NE SAREI GRATO. SALUTI E ATTENDO VOSTRA RISPOSTA .

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.

Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di
TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2022 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2022 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma