Provvigione per l’agenzia immobiliare sull’acquisto di casa


 

La domanda dei consumatori: mia figlia ha comprato casa tramite un’agenzia immobiliare e l’agente le ha fatto firmare, con il classico “firma qui”, l’incarico con una percentuale del 4%! Ma non è una percentuale troppo alta? Possiamo contestarla in qualche modo?

 

La risposta di Gianluca Timpone, dottore commercialista.

La percentuale provvigionale qualora venga stabilita tra le parti è vincolante e dunque è regolare qualora ciò si sia pattuito attraverso un regolare incarico che attesti l’entità della provvigione. Vorrei ricordare che è sempre La volontà negoziale delle parti che prevale; ovvio che qualora l’accordo sulla provvigione di mediazione sia stato raggiunto solo verbalmente e ciò determini una controversia, il giudice ricondurrà la mediazione a quella stabilita dalle CCIAA che mediamente si attestano attorno al  3%.in conclusione, se si sottoscrive una proposta di acquisto di un immobile, e questa giunge a conoscenza del venditore, che accetta, il contratto potrà considerarsi concluso con tutti gli effetti che ne scaturiscono primo fra tutti quello di pagare le provvigioni all’agenzia immobiliare e/o all’agente immobiliare se tale obbligo è stato espressamente posto a carico delle parti come conseguenza della conclusione dell’affare per il quale l’agenzia ha prestato la sua opera. E’ consigliabile prima di firmare il mandato all’agente immobiliare leggere attentamente il contratto perché soltanto in quella sede si potrà stabilire una percentuale di comune interesse.
 

Vuoi fare anche tu una domanda al nostro esperto? Scrivi a esperto@consumatori.it, ricordandoti di mettere in oggetto “commercialista”. I quesiti più interessanti saranno selezionati per avere una risposta in questa rubrica, continua a seguirci!

 

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti. I dati inseriti verranno trattati nel rispetto della normativa privacy in vigore.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online