BENZINA: sciopero illegittimo dei gestori

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Il 13 ed il 14 stop in autostrada dei benzinai. Ma sciopero illegittimo durante emergenza Coronavirus.

Roma, 7 maggio 2020 –  “Anche se sono stati rispettati i 10 giorni di preavviso, è uno sciopero illegittimo, che viola la regolamentazione del settore adottata dalla Commissione di garanzia” afferma l’avv. Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando la conferma dello sciopero di 48 ore dei benzinai previsto per il 13 e 14 maggio nelle aree di servizio autostradali.

“In questo grave momento per il Paese, uno sciopero dei benzinai, infatti, non solo è un atto inaccettabile, ma contrario alla regolamentazione del settore dei carburanti, che prevede che le agitazioni, quand’anche fossero già regolarmente in corso, devono essere sospese in caso di avvenimenti eccezionali di particolare gravità, come l’emergenza che sta vivendo il Paese per via del Coronavirus” prosegue Dona.

“Chiediamo, quindi, al Governo, esperito il tentativo obbligatorio di conciliazione, di adottare l’ordinanza per disporre il differimento dell’astensione collettiva a quando sarà finita l’emergenza Coronavirus” conclude Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma