Da un debito di 9000 euro a un credito di 3000, la nostra vittoria a fianco di una consumatrice

Da un debito di 9000 euro ad un credito di 3000! Non si tratta di un sogno, ma dell’ultima vittoria della nostra Unione Nazionale Consumatori che qualche giorno fa ha concluso più che positivamente la procedura di conciliazione della signora Simonetta.

La signora si è rivolta, infatti, nel mese di ottobre alla nostra associazione per una bolletta da capogiro del gas: un debito pari a 9.135,82€, con una lettura rilevata dal distributore pari a 10437mc. Immediatamente i nostri consulenti si sono attivati richiedendo tramite reclamo il calcolo dei consumi fatturati e contestando tutte le fatture emesse negli ultimi due anni. La Società non ha fornito risposta al reclamo, è stata attivata quindi una procedura di conciliazione in Autorità. Vista la portata della fattura, la signora Simonetta era stata invitata a novembre con l’avvocato Dona nella trasmissione “Mi manda Raitre” per raccontare quella che considerava una vera ingiustizia.

A distanza di qualche mese, arriva il verdetto: la signora aveva ragione. Da un debito di oltre 9000 euro per bollette non pagate dal 2015, a seguito di verifica delle fatture che sono risultate irregolari, è emerso che, non solo tali importi non fossero dovuti, ma la signora risultava in credito con la società di oltre 3000 euro!

“Esprimiamo soddisfazione per la risoluzione di questo caso -commenta il Presidente Massimiliano Dona- ma purtroppo è solo una delle tante ingiustizie che capitano ai consumatori quotidianamente e purtroppo non sempre hanno un lieto fine, soprattutto perché non tutti sanno a chi rivolgersi. I nostri esperti gestiscono migliaia di segnalazioni, dall’energia alla telefonia, ma anche tutte le principali tematiche di consumo, fornendo assistenza e spiegando ai cittadini come orientarsi tra le inside del mercato. Diciamo quindi ai consumatori di non disperare quando si trovano davanti a situazioni come queste che sembrano irrisolvibili: rivolgetevi a noi  attraverso gli sportelli presenti sulla nostra home page abbiamo gli strumenti adatti per far sentire la nostra voce.”

Come è potuto accadere une episodio del genere?

Il fenomeno delle maxi-bollette e dei conguagli è una delle problematiche più frequenti e fastidiose per i consumatori, che vengono segnalate ai nostri sportelli. E’ dovuto principalmente ai blocchi di fatturazione che possono riguardare i sistemi di alcune grandi aziende del settore, ma anche dalle difficoltà, dai ritardi e dagli errori di comunicazione tra i distributori locali (i soggetti che si occupano della gestione dei contatori e delle reti di elettricità, gas e acqua) e i venditori (i soggetti che fatturano i consumi e ci inviano a casa le bollette).

Il settore gas è quello che risente maggiormente del fenomeno non essendo ancora molto diffusi i contatori elettronici telegestiti (in grado di comunicare automaticamente i consumi) che i distributori installeranno da qui in avanti. E’ possibile, quindi, che, a seguito di una autolettura comunicata dal cliente o della rilevazione della lettura da parte del distributore locale o a seguito del cambio del misuratore, vengano emessi maxi conguagli che vanno a fatturare tutti i consumi non precedentemente addebitati.

Cosa fare quindi nel caso di una bolletta shock? Leggete il nostro articolo Conguagli e Maxi-bollette di elettricità e gas: come difendersi e se avete bisogno di assistenza contattateci attraverso lo sportello Energia sulla nostra home page.

Autore: Simona Volpe
Data: 10 aprile 2018

 

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti. I dati inseriti verranno trattati nel rispetto della normativa privacy in vigore.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online