Condannata Illumia Spa

“Le informazioni sono state trasmesse in maniera ambigua e risultano volutamente generiche e incomplete al fine di non rendere evidente la reale portata dell’offerta, non chiarendone gli effettivi meccanismi e la concreta convenienza”. E’ questa la motivazione con cui l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha condannato la società Illumia Spa ad una multa di 200 mila euro, a seguito di una denuncia della nostra Unione Nazionale Consumatori.

Probabilmente in molti ricordano la campagna pubblicitaria (con testimonial Cesare Prandelli, l’allenatore della Nazionale Italiana di calcio), diffusa la scorsa estate proprio in occasione dei Mondiali, tramite spot televisivi, quotidiani nazionali e Internet, nella quale si pubblicizzava un’offerta di Illumia, attraverso il messaggio ‘Il futuro dell’Italia si gioca oggi’;  come rilevato dall’Autorità, gli spot omettevano rilevanti informazioni sulle caratteristiche e la natura del servizio e si riportavano informazioni poco chiare circa la convenienza dell’offerta. Nella promozione, infatti, non si esplicitava che si trattava di una offerta nell’ambito del mercato libero in cui le condizioni economiche e contrattuali di fornitura sono concordate tra le parti e non fissate dall’Autorità per l’energia: aspetto che invece andrebbe sottolineato. Inoltre non si chiariva che il risparmio di circa 100 euro all’anno pubblicizzato nella campagna, non era legato alla tipologia del contratto o alle condizioni di fornitura proposte, ma bensì all’utilizzo di strumenti di efficienza energetica quali i LED”.

“Accogliamo con soddisfazione la decisione dell’Autorità Antitrust -commenta l’avvocato Emanuela Dona che ha seguito il caso- e ci auguriamo che tutte le aziende dell’energia si impegnino  a maggiore trasparenza nelle comunicazioni; ricordiamo, inoltre, che per avere informazioni sul mercato dell’energia e assistenza per problemi con la bolletta è possibile contattare i nostri esperti attraverso lo sportello Segnalazioni sul nostro sito internet www.consumatori.it“.

Autore: Simona Volpe
Data: 13 maggio 2015

 

I commenti sono attualmente chiusi.

Elena

È successa ieri la stessa cosa a me, so sono spacciati per gestore generale elettrico senza dire il nome della società, avvertendomi che la mia bolletta era troppo cara… Ho subito capito di cosa si trattava in quanto non è la prima telefonata che ricevo. Ho così detto gentilmente che la cosa non mi interessava e di cancellarmi dal loro database. L’operatore ha urlato e mi ha attaccato, a quel punto ho chiuso la comunicazione.

Alessandra

Oggi un’operatrice di Illumia mi ha telefonato spiegandomi che per ricevere la fornitura gas da Iren (con la quale sono cliente da qualche giorno), dovevo sottoscrivere il contratto con loro per la ricezione delle bollette senza pagare canoni di fornitura. Sinceramente, dato che stavo aspettando la conferma dell’attivazione del contratto con Iren non mi sono fatta troppe domande, pensando fosse un servizio di Iren ed ho detto che mi andava bene, scoprendo poi, contattando Iren, che in quel modo avevo detto di sì ad un nuovo contratto con Illumia e che loro non collaborano con loro. Un’ora dopo sono stata ricontattata da un’altra operatrice per confermare i dati ed io ho annullato tutto, dicendo che non confermavo proprio niente!Spero che basti e che non abbiano modo per mandare avanti il contratto da soli. Come fanno a sapere tutte queste cose di noi? Sapevano che stavo facendo un cambio di fornitura e che stavo aspettando la prima bolletta da IRen!!! Non esiste una legge sulla privacy?
Sono dei truffatori.

Stefano

Un mese di fornitura gas €144,13 contributo attivazione €90 una truffa ma come vengono autorizzati a fare queste cose

Rosa

Anchio mi sento truffata da illumia cosa si puo fare contro queste societa che ci truffano

gregori guido

oggi 5 febbraio 2018 ore 12,36 con lo stesso sistema siamo stati contattati da una donna con accento straniero la quale asseriva che vi era stato un errore circa la lettura del contatore Enel e che abbiamo pagato una somma superiore rispetto all’energia elettrica consumata. La cosa mi è sembrata strana primo perché l’Enel non chiama l’utente a casa e poi l’ora della chiamata. Fa bene il suo lavoro Moreno Morello di striscia la notizia e grazie a lui ora siamo più attenti.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.


Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma