L’esperto risponde su… prescrizione bollette dell’acqua

E’ vero che dal 1 gennaio la prescrizione per le bollette dell’acqua è stata ridotta a 2 anni?

SI’, per mettere un freno al vergognoso fenomeno delle maxi-bollette, l’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) con la delibera 97/2018/R/com ha applicato quanto previsto nella Legge di Bilancio 2018 in merito alla riduzione da 5 a due anni del periodo entro il quale cadono in prescrizione i consumi di elettricità, gas e acqua:

  1. per il settore elettrico, al 1° marzo 2018;
  2. per il settore del gas, al 1° gennaio 2019;
  3. per il settore idrico, proprio al 1° gennaio 2020.

La delibera, che non avrà valore retroattivo per i conguagli con scadenze precedenti a questa data, prevede che il venditore dovrà informare il cliente della possibilità di richiedere la prescrizione contestualmente all’emissione della fattura di conguaglio e almeno con 10 giorni di anticipo rispetto alla scadenza: resta quindi invariato il fatto che la prescrizione va richiesta e non viene applicata in maniera automatica!

E’ previsto inoltre che, in caso di apertura di un procedimento dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) e di reclamo inviato dal cliente all’azienda siano sospesi i pagamenti e, in caso di verifica di indebito conguaglio, restituiti gli importi entro tre mesi.

La norma prevede anche che queste prescrizioni non si applichino se la mancata o erronea rilevazione dei consumi è dovuta a responsabilità del cliente stesso.

Da un lato quindi si stabilisce il diritto alla sospensione dei pagamenti in caso di contestazione ma, dall’altro, si responsabilizza il consumatore nel controllare la correttezza delle letture fatturate, nell’utilizzare lo strumento dell’autolettura (soprattutto per le forniture di gas ed acqua) e nel consentire ai distributori locali di rilevare le letture sui contatori non accessibili (quelli all’interno delle nostre abitazioni per intenderci).

E’ sempre consigliabile, ovviamente, rivolgersi ai nostri consulenti per la verifica della correttezza di fatturazione e per attivare tutte le procedure per far valere il diritto alla prescrizione.

HAI BISOGNO DEL NOSTRO AIUTO? SCRIVICI ALLO SPORTELLO ACQUA

Ricordiamo che è attiva la nostra campagna #bollettagiusta per chiedere ai futuri governanti di impegnarsi per far pagare equamente l’energia che consumiamo. Scopri di più e Aderisci alla campagna #bollettagiusta!

Autore: Marco Vignola
Data: 7 gennaio 2020

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti. I dati inseriti verranno trattati nel rispetto della normativa privacy in vigore.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

*

Avatar
Alessio

Buongiorno,
Gentilmente vorrei avere dei chiarimenti in merito alla prescrizione dei 2 anni.
In data 30/03/2020 ho ricevuto un bolletta di fornitura idrica (Acea ato 5) con scadenza il 01/04/2020,cioe’ 2 giorni per effettuare il pagamento,riguardante un conguaglio che va’ dal 30/09/2017 al 27/02/2020 pari a €2000.
A calcoli fatti sono passati (28)mesi.
Rientro nella prescrizione dei 2 anni considerando le date?
Non devo nulla ad Acea,giusto?
Grazie!!!

La Redazione UNC
La Redazione UNC

Buongiorno Alessio, grazie del messaggio ma per poterla aiutare avremmo bisogno di visionare le bollette. Può contattare i nostri esperti attraverso lo sportello acqua in home page.

Avatar
Felice

Volevo un chiarimento. Nel mio comune stanno arrivando a tutti i cittadini atti giudiziari per pagamento fatture riferite al periodo 2014/2015. Nel 2014 l’azienda che gestiva l’erogazione acqua è andata in liquidazione. In questi giorni stanno arrivando tramite raccomandata intimidazione al pagamento periodo 2014/2015. Data spedizione dicembre 2019. Pervenute gennaio 2020.ripeto atto giudiziario. Questi atti sono in prescrizione.
Saluti
Felice

La Redazione UNC
La Redazione UNC

Buongiorno, da quanto ci dice, il suo caso sembrerebbe rientrare nella prescrizione, ma per aiutarla avremmo bisogno di maggiori dettagli, la invitiamo dunque a contattarci attraverso lo sportello Energia in home page. Grazie!

Avatar
Ilenia

Buongiorno avrei una domanda. Ai fini della prescrizione per quanto riguarda l’ acqua, si considera la consegna della raccomandata al consumatore o la data di affidamento al servizio postale? Grazie mille

La Redazione UNC
La Redazione UNC

Buongiorno si considera la data di emissione della fattura. Se ha bisogno di assistenza può contattarci attraverso il nostro sportello Energia. Grazie!

Avatar
Maurizio

Buongiorno avrei un quesito. E arrivata una bolletta idrica relativa al 2016 data di emissione 11 dicembre 2019 e scadenza 31 marzo. 2020 e prescrivibile???

La Redazione UNC
La Redazione UNC

Buongiorno, la nuova normativa prevede che il periodo di prescrizione sia ridotto da 5 a 2 anni per tutte le fatture relative alle utenze idriche che scadono successivamente al 1° gennaio 2020, quindi questo caso dovrebbe rientrare nella prescrizione che però, ricordiamo, va richiesta e verrà riconosciuta a seguito delle verifiche fatte dal gestore. In caso di diniego della prescrizione, se non si concorda con le motivazioni espresse dal gestore, è necessario attivare una procedura di conciliazione o adire le vie legali. Gli esperti della nostra associazioni sono a disposizione attraverso lo sportello Energia in home page

Avatar
Rosario

Buongiorno, non mi è chiaro l’articolo, ossia per le bollette di acqua scadute prima del 01/01/2020 si può chiedere la prescrizione? O, vale da questa data in poi e per i due anni a seguire? E poi la prescrizione vale solo per i conguagli? Grazie..

La Redazione UNC
La Redazione UNC

Proviamo a chiarire: per le bollette di acqua con scadenza successiva al 1° gennaio 2020 il periodo di prescrizione è ridotto da 5 a 2 anni. Questo significa che, verificati i requisiti, potrà essere richiesta la prescrizione degli importi fatturati oltre i due anni precedenti alla data di emissione della fattura. Per le fatture già emesse e con scadenza antecedente al 1° gennaio 2020 potrà comunque essere richiesta la prescrizione ma solo per gli importi oltre i 5 anni indietro rispetto alla data di emissione.
In ogni caso se ha bisogno di assistenza ci può contattare al nostro sportello Energia.

Avatar
Vito Grammatico

ho ricevuto una bolletta di acqua relativa a consumi idrici per l’annualita’ 2016. La fattura porta la data del 19/12/2019 ed è pervenuta nel mese di gennaio ed ha la scadenza di pagamento del 18/03/2020. La fattispecie rientra nella prescrizione dei due anni? Grazie

La Redazione UNC
La Redazione UNC

Buongiorno, il caso è simile al precedente, dunque:la nuova normativa prevede che il periodo di prescrizione sia ridotto da 5 a 2 anni per tutte le fatture relative alle utenze idriche che scadono successivamente al 1° gennaio 2020, quindi questo caso dovrebbe rientrare nella prescrizione che però, ricordiamo, va richiesta e verrà riconosciuta a seguito delle verifiche fatte dal gestore. In caso di diniego della prescrizione, se non si concorda con le motivazioni espresse dal gestore, è necessario attivare una procedura di conciliazione o adire le vie legali. Gli esperti della nostra associazioni sono a disposizione attraverso lo sportello Energia in home page

Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma

Vuoi l’offerta di luce e gas più conveniente ed essere sempre tutelato?