L’esperto risponde su… recesso contratto luce e gas

venditore aggressivo

Un rappresentante dell’energia elettrica ha suonato alla mia porta dicendomi che avevo diritto a uno sconto in bolletta e che, per usufruirne, avrei dovuto firmare una “semplice” richiesta. Mi sono subito reso conto che si trattava di un contratto vero e proprio e mi sono rifiutato di apporre la mia firma. Nonostante ciò, ho commesso un’enorme leggerezza: ho permesso al rappresentante di fotografare la mia bolletta con i miei dati. Quali rischi corro e come posso tutelarmi? 

L’unico modo per una tutela preventiva è inviare un reclamo, scritto ed ai canali corretti, all’azienda del rappresentante (se si sa qual è) denunciando il caso e chiedendo di avvalersi del diritto di ripensamento se non sono passati ancora 14 giorni: in questo caso l’azienda dovrà bloccarne l’attivazione.Nel caso invece il contratto dovesse, fraudolentemente, andare in attivazione è necessario disconoscerlo, e per questo ci si può rivolgere al nostro sportello energia

 

HAI BISOGNO DEL NOSTRO AIUTO? SCRIVICI ALLO SPORTELLO ENERGIA

Autore: Marco Vignola
Data: 31 gennaio 2022

 

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.

Unione Nazionale Consumatori è membro di
TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2022 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2022 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma