Grazie per aver aderito alla nostra petizione #nofattura28giorni

Dopo l’interessamento della nostra organizzazione, AGCOM è intervenuta il 24 marzo 2017 con una delibera nella quale si stabiliva che per la telefonia fissa il criterio della fatturazione doveva essere il mese, ma gli operatori telefonici l’hanno disattesa. L’Agcom il 14 settembre ha, quindi, comunicato di aver avviato “procedimenti sanzionatori nei confronti degli operatori telefonici Tim, Wind Tre, Vodafone e Fastweb. Inoltre abbiamo presentato un esposto all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni chiedendo di adottare una regolamentazione urgente per le offerte miste, che nel pacchetto includono la tv ed il telefono fisso. A settembre abbiamo segnalato anche la pratica di fatturazione a 28 giorni adottata da Sky Italia.

Adesso, grazie anche alla tua adesione, avremo maggiore forza per fronteggiare questa emergenza della fatturazione a 28 giorni e chiedere l’intervento del legislatore, perché sia stabilito che la fatturazione sia sempre obbligatoriamente mensile per telefonia, energia e pay-tv.

Se vuoi saperne di più leggi Tutto quello che c’è da sapere sulla fatturazione a 28 giorni e seguici sui social network attraverso l’hashtag #nofattura28giorni.

 

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2017 Unione Nazionale Consumatori
© 2017 Unione Nazionale Consumatori