L’esperto risponde su… biologico

1 commento  |  pdf

1106 (Sdc – ott. 2015) – I nostri esperti rispondono alle domande più frequenti dei consumatori. La domanda di oggi è: in questo periodo di ristrettezze economiche ho chiesto a mia moglie di risparmaire un po’ anche sulla spesa, ma lei non vuole rinunciare ai prodotti biologici sostenendo che la qualità e la maggiore sicurezza giustificano il costo più elevato. E’ davvero così?

Indubbiamente il biologico ha caratteristiche di qualità che permettono di ritornare ai valori della tradizione, ma il livello di sicurezza è analogo a quello degli alimenti convenzionali. In concreto, le produzioni biologiche seguono cicli produttivi naturali senza il ricorso a sostanze chimiche “xenobiotiche” e quindi viene evitata la presenza di residui di pesticidi, fitofarmaci, farmaci veterinari; negli alimenti convenzionali, in ogni caso, l’eventuale presenza di questi residui è molto contenuta e comunque sempre al di sotto dei limiti di sicurezza che sono stati stabiliti dalle autorità sanitarie nazionali e comunitarie. Il vero problema è che le sostanze chimiche naturali (micotossine, prodotti di degradazione) ed i microrganismi (virus, batteri, parassiti, funghi) di origine ambientale (che possono essere alla base delle tossinfezioni alimentari) possono essere presenti sia negli alimenti biologici sia in quelli convenzionali. A far lievitare i costi del biologico contribuiscono le norme comunitarie che impongono una “certificazione”, le cui spese devono essere sostenute direttamente dai produttori. Ridurre i costi per le certificazioni (rendendole anche più efficienti), contenere le spese di gestione per i produttori e accorciare ulteriormente la filiera aiuterebbe, perlomeno, a rendere il biologico meno elitario.

Autore: Agostino Macrì
Data: 14 ottobre 2015

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Pier Luigi Perissinotto

Più semplicemente commenterei che i possibili maggiori costi della produzione biologica riguardano un diverso impegno per le utili tecniche agronomiche e di lavoro necessarie per l’ottenimento spesse volte di una minore produttività dei beni oggi alla portata di tutti. Anche per le fasi di elaborazione, magazzinaggio e distribuzione i relativi oneri aumentano in considerazione della relativa scala minore. Solo una piccola parte di questi costi aggiuntivi si trasferiscono sul prodotto finito. Non dimentichiamo che rispetto al convenzionale i consumatori beneficiano di un prodotto di qualità regolamentata il cui servizio ha ricadute positive sull’ambientale, sul benessere degli animali e per altri importanti aspetti di natura nutrizionale e socio-economica.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Non rinuciare a difenderti!

Difendere i propri diritti può essere frustrante, soprattutto se si ha di fronte una grande azienda. Ma con accanto un'associazione che ha 60 anni di esperienza nella tutela del consumatore diventa semplice.

Se hai dubbi o difficoltà ricorda che puoi sempre chiamarci allo 06 32600239. Ti risponderemo e cercheremo di risolvere insieme il tuo problema.

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida