Cosmetici, cosa ne pensano i consumatori

Consumatori e cosmetici: un rapporto che non risente della crisi, ma che cambia, evolvendo a seconda degli stimoli esterni, ma anche di una maggiore consapevolezza dei consumatori.

Il Presidente Massimiliano Dona ne ha parlato qualche giorno fa ospite di Cosmetica Italia alla Beauty Week, la settimana milanese dedicata alla cura della bellezza e della salute. Dal nostro osservatorio privilegiato sul mondo dei consumi, abbiamo fotografato nelle settimane precedenti il rapporto che i consumatori hanno con i più comuni cosmetici: trucchi, creme, profumi, ma anche shampoo, bagnoschiuma e dentifricio, tutti prodotti che non sempre vengono considerati del settore seppur fanno parte della nostra quotidianità.

Dalla survey si può delineare il profilo del consumatore che nei prossimi anni sarà il principale acquirente dei cosmetici con alcune conferme e qualche sorpresa.

Cosa sono i cosmetici?

La prima domanda che Dona ha rivolto ai suoi follower su Instagram riguarda il numero di prodotti cosmetici che i consumatori utilizzano ogni giorno. Il 59% dei consumatori (su un campione di circa 5000) ha risposto di usarli da 1 a 3 volte al giorno; il 32% li usa da 4 a 8 volte e solo il 9% più di 8. Ma siamo sicuri che sia così? In molti, infatti, ignorano cosa si intende per “cosmetico”, riferendosi soltanto ai prodotti per la cura della pelle oppure il comune make up; quando chiariamo che anche il dentifricio è un cosmetico, così come la crema solare e tutti i tipi di saponi allora il risultato cambia e il numero di cosmetici giornalieri usati da ciascuno aumenta. D’altra parte è proprio il Centro Studi di Cosmetica Italia a stimare che il numero di cosmetici utilizzati in una giornata da un consumatore medio è circa 8.

Cosa rappresentano i cosmetici?

La seconda domanda alla quale i consumatori hanno risposto è: “cosa rappresentano per te i cosmetici”? Per il 72% si tratta di una routine, mentre il restante 28% risponde: una coccola.

Se durante il lockdown la cura del corpo era un momento di relax e di leggerezza, appunto la “coccola” che ci si regalava dopo una giornata casalinga tra smart-working, videolezioni, cura della casa e quant’altro, oggi si sta tornando lentamente alla vecchia normalità con giornate più piene, scandite anche da routine di bellezza che devono essere efficaci e veloci.

Le priorità dei consumatori nel settore cosmetico

Arrivando all’ultima domanda su cosa si aspettano i consumatori dai cosmetici emergono due aspetti che sono oggi i pilastri del settore: efficacia e sostenibilità (con qualche necessaria puntualizzazione).

Il 33% degli intervistati risponde che i cosmetici devono rispettare l’ambiente; quasi a pari merito con l’efficacia visto che il 31% risponde che “devono aiutare a stare bene con se stessi”. Al terzo posto rientra il non trascurabile aspetto economico: il 23% risponde infatti che i cosmetici devono “costare il giusto”. Solo il 13% invece tiene al fatto che siano “made in italy”.

L’efficacia del cosmetico non può essere disgiunta dal tema green, anche se i consumatori fanno ancora confusione tra naturale e sostenibile che, ricordiamo, non sono la stessa cosa. I cosmetici naturali sono quelli prodotti con ingredienti di derivazione naturale, ossia elementi vegetali, animali e minerali. Sono invece sostenibili i prodotti che cercano di ridurre l’impatto ambientale quindi è una caratteristica riferibile più che altro all’azienda e ai suoi processi più che al cosmetico vero e proprio.

Non sono farmaci ma…

E’ evidente che i cosmetici sono tra i prodotti più amati dai consumatori sia in tempo di crisi, e la pandemia ne è stata la dimostrazione, che in periodi di normalità (o quasi). Seppur oggi quindi i consumatori abbiano accesso a molte informazioni sul tema e una vasta possibilità di scelta di prodotti e canali di distribuzione, è ancora fondamentale fare informazione sul tema: ricordiamo che pur non trattandosi di farmaci, i cosmetici sono comunque prodotti che hanno richiesto studi scientifici e investimenti prima di arrivare al consumatore e come tali vanno utilizzati.

A riguardo ascolta il podcast di Massimiliano Dona: Riparare i cosmetici rotti su TikTok

Autore: Simona Volpe
Data: 9 maggio 2022

 

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di
TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2022 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2022 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma