L’esperto risponde su… rimborso abbonamento palestra

Con l’emergenza Coronavirus, la mia palestra mi ha proposto di “congelare” il mio abbonamento annuale (ad ingresso libero) dicendomi che potrò riprenderlo quando l’emergenza sarà finita. Ma io non so né quando passerà l’emergenza, né se avrò ancora intenzione di andare in palestra. Sono costretto ad accettare il congelamento o posso richiedere un rimborso almeno parziale del mio abbonamento?

 In questi giorni ai nostri sportelli stiamo ricevendo diverse segnalazioni da parte di consumatori che si lamentano di come alcuni operatori stiano loro proponendo di “congelare” gli abbonamenti per poi riprenderli a emergenza finita. Chiariamo subito che questa è un’opzione che il consumatore è libero di accettare o meno, visto che, proprio come in questo caso, non è detto che abbia interesse a prolungare la frequentazione della palestra (anche per il rischio della chiusura definitiva del centro).

Avendo sottoscritto un abbonamento annuale, ha quindi diritto al rimborso della quota parte di abbonamento del quale non può usufruire.

Diversamente, se il contratto prevedesse un numero prestabilito di ingressi senza scadenze temporali, allora è ragionevole ritenere che l’utente possa usare il suo diritto di accesso quando sarà finita l’emergenza.

PER SAPERNE DI PIU’ SULLE SPESE RIMBORSABILI PER IL COVID-19 LEGGI IL NOSTRO VADEMECUM SUL CORONAVIRUS

Autore: Massimiliano Dona
Data: 25 marzo 2020

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma

Vuoi l’offerta di luce e gas più conveniente ed essere sempre tutelato?