Bere caffè aiuta a dimagrire?

Marcello Ticca

La domanda dei consumatori: È vero che bere tanti caffè aiuta a dimagrire?

 

La risposta di Marcello Ticca, nutrizionista e dietologo

E’ sostanzialmente una pia illusione, anche se non è del tutto infondata l’idea che il caffè possa dare effettivamente un qualche marginale aiuto a chi desidera controllare il proprio peso, sia perché induce un certo senso di sazietà sia perché possiede una modesta azione di stimolo al metabolismo, grazie al suo contenuto un caffeina: un modesto effetto “termogenetcio” ossia una piccola spinta a dissipare una certa quantità dell’energia introdotta con la dieta. Ma non si tratta di effetti rilevanti.

La realtà è che effetti consistenti sul peso corporeo sono stato ottenuti sperimentalmente solo con la somministrazione di dosi farmacologiche (ossia particolarmente elevate) di caffeina. Vale a dire con quantità ben superiori a quelle che si possono introdurre non solo con il numero di espressi che in media si suggerisce di non superare giornalmente, vale a dire circa quattro o cinque, ma anche con il numero di tazzine – circa dieci nelle ventiquattro ore – che in genere si usa indicare come il limite massimo che non deve mai essere oltrepassato, neanche da parte di chi tollera ottimamente la bevanda.

Va peraltro anche considerato che sarebbe sbagliato identificare il caffè con la sola e notissima caffeina. Quest’ultima è un alcaloide blandamente stimolante che può influenza svariati organi e sistemi (da quello cardiovascolare ai reni fino al sistema nervoso centrale) ma che, alle dosi comunemente consumate con il caffè, esercita effetti piuttosto modesti.

In realtà questa bevanda nervina ha una composizione chimica complessa, in quanto contiene centinaia e centinaia di sostanze, ancor non tutte note. La loro distribuzione e le relative quantità differiscono da specie a specie, e si modificano notevolmente con la torrefazione, il processo che trasforma il chicco verde in chicco tostato, pronto per essere macinato e utilizzato per la preparazione della bevanda. A seconda del tipo di torrefazione alcuni composti si trasformano, altri scompaiono ed altri ancora si formano: dal caffè tostato, insieme a pigmenti marroni, le melanoidine, alle quali oggi la ricerca dedica molta attenzione.

Molti dei vari componenti sono sostanze bioattive, ossia capaci di esercitare un ruolo nel metabolismo cellulare. Si tratta di minerali come il potassio e il magnesio, di grassi terpenici, di precursori di vitamine e soprattutto di antiossidanti, come tanini, melanoidine e acidi clorogenici. Proprio su questi ultimi si era concentrata anni fa l’attenzione per una loro possibile azione dimagrante: ma questa ipotesi non ha mai trovato conferma, ed anzi gli studi relativi hanno portato abbastanza recentemente ad una smentita ufficiale circa possibili effetti di questo tipo di questo componente naturale del caffè.

 


Vuoi saperne di più sull’alimentazione? Anche tu ti trovi davanti ai grandi dilemmi della tavola? Vuoi leggere tutti i luoghi comuni sul cibo? Li trovi nel libro di Marcello Ticca: Miraggi alimentari, 99 idee sbagliate su cosa e come mangiamo

 

Vuoi fare anche tu una domanda al nostro esperto? Scrivi a esperto@consumatori.it, ricordandoti di mettere in oggetto “nutrizionista”. I quesiti più interessanti saranno selezionati per avere una risposta in questa rubrica, continua a seguirci!

 

 

 

 

 

 

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti. I dati inseriti verranno trattati nel rispetto della normativa privacy in vigore.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online