Servizi telefonici non richiesti: cosa fare

smartphone

Cosa fare se si è ricevuto un addebito per un servizio telefonico non richiesto? La prima cosa da fare se si attiva un servizio a pagamento non richiesto è segnalare immediatamente il problema al gestore, inviando un reclamo scritto (tramite pec, fax, portale on line, canale dedicato o raccomandata con avviso di ricevimento) per contestare le somme ingiustamente addebitate e richiedere il rimborso, dichiarando esplicitamente di non aver mai richiesto nessun abbonamento.

Se il consumatore ha ricevuto un sms di attivazione dell’abbonamento da parte dell’azienda erogatrice del servizio, è necessario inviare la richiesta di blocco non solo all’operatore ma anche all’azienda.

Sarà ad ogni modo l’operatore a dover fornire un riscontro: se così non è o il riscontro risulta essere insoddisfacente, è possibile contattare la nostra Unione Nazionale Consumatori che saprà indicarvi come procedere.

Ricordiamo infine che con le nuove tecnologie e la presenza dei banner è molto più facile attivare servizi involontariamente: sia in caso di abbonamento, sia in caso di ricaricabile è quindi bene controllare periodicamente il proprio credito al fine di evitare ulteriori sorprese ed agire tempestivamente. Inoltre, per scongiurare a priori questi problemi, i consumatori possono rivolgersi al proprio operatore per immunizzare il telefono dall’attivazione di questi servizi.

HAI BISOGNO DEL NOSTRO AIUTO? SCRIVICI ALLO SPORTELLO TELEFONIA.

Autore: Eleonora Di Felice Ciccoli
Data: 18 giugno 2018
Aggiornamento: 25 marzo 2020

 

 

I commenti sono attualmente chiusi.

Avatar
Matteo

Buongiorno. A gennaio 2015 ho acquistato una scheda microSIM per lo smartphon.
Nel mese di febbraio ho avuto una serie di addebiti causati da un opzione sensibile “Traffico dati “ attivata senza dare il mio consenso ! Inoltre, non mi è stato consegnato nulla che descrivesse che nella scheda l’OPZIONE DATI fosse attiva !!!
In questo modo INGIUSTAMENTE, senza la mia specifica richiesta mi sono ritrovato il credito azzerato. Ricevendo poi un avviso da TIM con un sms di provvedere alla ricarica. Per completare, dal callCenter, mi sono beccato pure dell’ignorante.

Avatar
Silvia

In data 14/02/15 mi è arrivato un sms, mi si è attivato un servizio in abbonamento e mi sono stati detratti 5 euro. Dopo aver consultato il mio operatore mi è stato detto di rivolgermi ad un’unione di consumatori per ottenere il riaccredito. cosa devo fare?

Unione Nazionale Consumatori
Unione Nazionale Consumatori

Gent.ma Silvia, può scrivere il suo problema utilizzando uno dei nostri sportelli, scegliendo quello del suo operatore telefonico tra quelli che trova qui: https://www.consumatori.it/risolvi-il-tuo-problema/
Se i nostri esperti, dopo aver esaminato il caso che avrà inserito nell’apposito form, valuteranno di poterla aiutare, dovrebbe iscriversi alla nostra associazione perchè possiamo assistere solo gli iscritti.

Avatar
ciro

se continuano a infastidirmi con contine telfonate e addebiti per servizi non richieste disdico l’abbonamento con questa gente, meglio senza telefono che continuare a regalare soldi e salute mentale a queste società di truffatori

Avatar
fernando carboni

Ancora una volta osservo l’inerzia delle associazioni di tutela dei consumatori verso la prepotenza delle grandi aziende; in questo caso si tratta della WIND (ma così fan tutte) che impone all’altro contraente/abbonato il pagamento del servizio di richiamata, avvisandolo che SE NON LO VUOLE deve chiamare un certo numero. Mi pare che questo sia un ulteriore caso di prepotenza, in cui il consumatore è costretto ad impegnare la propria attenzione ed il proprio tempo per il rifiuto e non, correttamente, per l’eventuale approvazione di una proposta di modifica delle condizioni contrattuali.

Unione Nazionale Consumatori
Unione Nazionale Consumatori

Gent.mo Sig. Carboni, Lei ha certamente ragione e proprio per questo motivo l’Unione Nazionale Consumatori ha segnalato lo scorso anno la WIND, che proprio in virtù di quella segnalazione è stata condannata lo scorso novembre al pagamento di una sanzione di 200 mila euro.
Può trovare qui il comunicato al proposito: https://www.consumatori.it/comunicati-stampa/telefonia-condannata-wind-dallautorita-antitrust/

Avatar
Antonio

Salve, io ho avuto un problema del genere con mediaset premium, in pratica non mi hanno mai recapitato la tessera per l’abbonamento e mi hanno invitato ad acquistare una tessera a 29€, assicurandomi un rimborso di tale somme, ma cosi non è stato, qualcuno mi può consigliare il da farsi? Ho anche segnalato la cosa a mezzo raccomandata A/R ma non ho mai avuto riscontro.

Avatar
Giuliana Loi

Buongiorno, ho un telefono tre in abbonamento. Nelle bollette mi sono stati considerati dei servizi extra soglia per un importo pari a 120 euro circa. Ho richiesto, tramite fax, il rimborso di tale cifra perché i servizi non sono stati da me attivati. La tre mi ha contattato telefonicamente dicendo che non mi rimborseranno nulla. Csa posso fare? Io pretendo il rimborso da parte dell’operatore telefonico in quanto non ho assolutamente richiesto quel servizio.
Potete aiutarmi?
Grazie

Unione Nazionale Consumatori
Unione Nazionale Consumatori

Gent.ma Sig.ra Loi,
la ringraziamo per la segnalazione e la preghiamo di inoltrarla utilizzando lo sportello che può trovare in questa pagina: https://www.consumatori.it/sportello-per-h3g/
dedicata alle segnalazioni dirette ad H3G.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.

Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma