Elenchi telefonici addebitati in bolletta? Ecco come disdire

Elenchi telefonici in bolletta
Elenchi telefonici addebitati in bolletta senza che l’utente abbia mai richiesto l’attivazione di questo servizio. La nuova beffa ai danni dei consumatori passa da questo servizio che ormai credevamo scomparso. Ad aggravare ulteriormente la situazione il fatto che gli
elenchi non vengano neanche realmente consegnati.  

In aumento le segnalazioni ai nostri sportelli di consumatori che si accorgono di questo “servizio non richiesto” solo dopo diverso tempo. Vediamo di cosa si tratta 

 

Di cosa si tratta

 

Negli anni scorsi a chiunque sarà capitato di trovare nell’androne del proprio condominio una pila di elenchi telefonici (Pagine Gialle e Pagine Bianche) spediti dai diversi operatori. Questi elenchi, con l’avvento di internet, hanno perso gran parte della loro utilità. Per trovare un numero di telefono quasi tutti ormai si affidano ad internet.  

Ai nostri sportelli però continuano ad arrivare numerose segnalazioni da parte di utenti che si sono accorti di una voce nella loro bolletta piuttosto “curiosa”.   

Alcuni operatori, stanno continuando a far pagare ai consumatori il costo per la spedizione degli elenchi telefonici 

In molti non si accorgono dell’addebito se non dopo diverso tempo.  

 

Costo del servizio

La cifra che viene richiesta all’utente per questo servizio non può certo definirsi onerosa. Poco meno di quattro euro è quanto addebitato dall’operatore per questo genere di servizio. Ma a rendere particolarmente fastidiosa questa pratica, oltre alla scocciatura di vedersi attivato un servizio mai richiesto, è il fatto che molto spesso gli elenchi telefonici non vengano neanche consegnati.  

Molti utenti hanno infatti sottolineato come, nonostante per diversi anni abbiano pagato per la spedizione (pur senza saperlo), non abbiano mai ricevuto i “libroni” con i numeri di telefono.  

 

Elenchi telefonici addebitati in bolletta? Cosa fare? 

Per togliersi qualsiasi dubbio sul fatto che si stia pagando per questo servizio sarà sufficiente rileggere con attenzione le bollette arrivate in passato. Specialmente quelle relative ai primi mesi degli anni scorsi. “Corrispettivo annuo consegna elenchi telefonici”, è sotto questa voce che si trova l’addebito per la consegna degli elenchi.  

Nel caso in cui anche nelle vostre bollette vi sia una voce di spesa del genere la prima cosa da fare è quella di inviare una disdetta all’operatore che gestisce la vostra linea di casa.  

Meglio che tale comunicazione sia scritta così da avere la prova di aver espressamente rinunciato a questo servizio.  

 

La nostra denuncia 

L’Unione Nazionale Consumatori ha denunciato questa pratica scorretta da parte di Tim all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.  

Nella segnalazione inviata si fa presente all’Autorità come molti consumatori debbano subire un ulteriore smacco da parte dell’operatore che, dopo la richiesta di sospensione del servizio, non indica in che modo si possa ottenere il rimborso di quanto speso finora per questo genere di servizio. 

 

Se hai bisogno di assistenza rivolgiti al nostro SPORTELLO TELEFONIA

Autore: Lorenzo Cargnelutti
Data: 18 novembre 2021

 

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma