Telefonia: nuove multe per la vicenda dei 28 giorni

Un nuovo capitolo nella ormai famosa vicenda delle bollette a 28 giorni, o forse dovremmo dire nel tira e molla tra consumatori e Authority da una parte e compagnie telefoniche dall’altra, compagnie che cercano di arrampicarsi sugli specchi a suon di ricorsi legali e trucchetti pur di non rimborsare gli utenti e aggirare le delibere. Ma stavolta, almeno per il momento (in questi casi la prudenza è d’obbligo…), gli è andata male! Il bello è che la multa non è arrivata per il passaggio a 28 giorni, ma per il ritorno alla fatturazione mensile. Come dire: è la legge del contrappasso! Che soddisfazione!

L’Autorità delle comunicazioni, infatti, ha sanzionato Tim e Wind Tre per un totale di circa 2,4 milioni di euro, per via delle modalità con le quali, nel mese di aprile 2018, dopo aver ripristinato la fatturazione mensile (costrette a farlo dalla legge 4 dicembre 2017, n. 172), hanno effettuato la rimodulazione tariffaria, aggiustando il vecchio aumento dell’8,6%.In quell’occasione, come si legge nelle delibere di condanna, non hanno “rispettato gli obblighi normativi vigenti in materia di trasparenza e completezza delle informazioni, nonché di diritto di recesso“. “E’ la legge, bellezza!” avrebbe detto Humphrey Bogart. La trasparenza e la completezza delle informazioni sono sempre un diritto del consumatore. A maggior ragione il diritto di recesso, che non può essere esercitato senza un’informazione esaustiva e chiara. Lo avranno capito? Mah!

Autore: Mauro Antonelli
Data: 5 dicembre 2018

Prosegue la nostra raccolta delle pre-adesioni per un’eventuale class-action che potrebbe essere necessaria non solo per gli utenti della telefonia fissa che hanno cambiato operatore (per cui i rimborsi previsti da Agcom non saranno automatici), ma anche per tutti i clienti della telefonia mobile interessati a reclamare un danno ulteriore, nell’ipotesi in cui l’Antitrust dovesse accertare il cartello anticoncorrenziale tra gli operatori.

Non vi resta che compilare e condividere il nostro modulo di pre-adesione (gratuita e non impegnativa): avete aderito già in moltissimi ma per chi non lo avesse ancora fatto, ecco IL MODULO DI PRE-ADESIONE!

Per ripercorrere le tappe dell’intera vicenda leggi “Fatturazione 28 giorni: entro fine anno arriveranno i rimborsi?”

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti. I dati inseriti verranno trattati nel rispetto della normativa privacy in vigore.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

*

Avatar
Zoita Bisinicu

Vodafone come telefonia mobile ha attivato sempre applicazioni non richieste scaricandomi i soldi dal telefonino,ha scaricato gli minuti compresi nell’offerata Call My Country prima della scadenza poi anticipando i 30 giorni ogni mese il mese a loro piacimento,internet Vodafone aumentato di 50% nel arco di 3 anni senza preavviso,scheda Vodafone obbligatoria non precisata come tipo per tablet che non possiedo che devo pagare tutti gli mesi e telefono fisso non utilizzato che l’ho pago lo stesso.Il contratto è stato stipulato via internet senza precisare che sono vincolata per 4 anni con loro. Chiedo il rimborso delle somme dovute prese dall’operatore alla mia insaputa che si possono verificare sulle tabelle delle telefonate e l’utilizzo del internet che è molto difficoltoso loro assicurandomi della ottima copertura.Attualmente utilizzo Digi mobile e sono contentissima della loro correttezza!

Avatar
Giovanni Massasogni

Nella fattura TIM di dicembre 2018 oltre a non avere nessun rimborso mi hanno addebitato l’importo per la consegna elenchi telefonici mai ricevuti oltre aver fatto la disdetta per la consegna

Avatar
Lionello

Salve. Siamo alle solite, l’Utente deve sempre soccombere. Dove sta scritto. Sei sempre coartato a pagare senza alcuna garanzia. Sei coartato ad accettare i cookies anche se non vuoi iscriverti permanentemente nell’archivio delle schedature informatiche della ditta … Ora, dopo quanto tempo hai la garanzia che il tuo nominativo è stato cancellato e non riutilizzabile assolutamente, senza il mio consenso. Ogni giorno continua la prevaricazione.
Preziosi gli interventi dell’ UNIONE N. CONSUMATORI.

Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2019 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2019 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma

Scarica l'ebook
"Prodotti difettosi"