Telefonia: la nostra diffida alle compagnie, la fatturazione deve essere mensile

L’Unione Nazionale Consumatori ha diffidato le compagnie telefoniche e presentato un contestuale esposto all’Antitrust e all’Autorità delle comunicazioni in relazione all’interpretazione della norma appena approvata dal Parlamento sulla fatturazione mensile dei contratti di fornitura dei servizi di comunicazione elettronica.

Il Dl Fisco, da pochi giorni pubblicato in Gazzetta, prevede che la fatturazione sia “su base mensile o di multipli del mese”, ma a quanto pare le compagnie intenderebbero interpretare il mese non come quello solare, bensì come quello contabile di 30 giorni. Da qui la diffida e gli esposti.

Un giochino che, trasformando l’anno solare di 365 giorni in 360, farebbe sparire magicamente 5 giorni dal calendario, con un incremento della bolletta illegittimo dell’1,38%. Insomma, le compagnie telefoniche continuerebbero ad arrampicarsi sugli specchi pur di ottenere aumenti nascosti, usando trucchetti e stratagemmi.

Stavolta, però, sarebbe il colmo! Non solo interpreterebbero le norme a proprio uso e consumo, ma arriverebbero a mutare il calendario gregoriano, in vigore dal 1582, fregandosi ben 5 giorni.

Per ripercorrere le tappe dell’intera vicenda leggi “Vittoria sulla fatturazione a 28 giorni

Autore: Unione Nazionale Consumatori
Data: 20 dicembre 2017

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

mistrorigo gianfrancesco

aspettiamo la prossima fattura, al momento quella relativa a novembre-dicembre è relativa a 28gg

Patrizia

Buongiorno
Ma se la Telecom con la quale ho la bolletta telefonica d casa. Mi manda un sms precisando che la bolletta è riferita a 8 settimane cosa bisogna fare??

Giorgio Mongiello

Oggi mi è arrivata la nuova bolletta di TIM, denominata “Novembre 2017” e relativa al periodo 19/08/2017 – 13/10/2017. DUNQUE NULLA E’ CAMBIATO PER IL MIO GESTORE, che continua a contabilizzare il consumo per 8 settimane, in totale dispregio della norma appena approvata dal Parlamento sulla fatturazione mensile dei contratti di fornitura dei servizi di comunicazione elettronica. Non solo, in fattura mi è stato addebitato il costo ( 4 euro circa ) della consegna dei nuovi elenchi telefonici CHE NPON HO MAI RICEVUTO. Cosa dobbiamo fare?

Antonio

Buon natale a tutto lo staff di UNC!
Ma, tanto per restare in tema di fregature, se avete tempo e voglia di seguirmi, vi espongo un fatto assai allarmante.
In questi giorni mi ha chiamato Vodafone, (mio attuale gestore ricaricabile), proponendomi una promozione che centuplicava i miei minuti e i miei sms +1 GB di internet, (cosa che già ho col vecchio piano).
Il piano precedente era il più scaccione che si potesse trovare, (infatti non viene più proposto) ma a me stava bene così: per meno di 7 euro al mese avevo 50 min. di chiamate, 50 sms + 1GB di internet.
A niente sono valse le mie argomentazioni con l’addetta al call center che a me stava bene così e che non volevo pagare più dei miei 7 euro mensili (28 gg).
Alche ella mi informò che anche col precedente piano scaccione non pagavo solo i 7 euro pattuiti all’epoca, ma che da aprile era entrato in vigore un regolamento tariffario che PERMETTEVA A TUTTI GLI OPERATORI L’APPLICAZIONE DI UNA QUOTA, (tassa?) DELLO 0,45 EURO A SETTIMANA!! Per cui andavo a pagare intorno ai 9 euro quelli che credevo i soliti 7.
Naturalmente ho creduto questa rivelazione solo una abile tattica per convincere la gente ad aderire alla promozione, così sono andato a curiosare e ho così scoperto che era tutto vero!!
Mi chiedo come sia possibile creare tutto il polverone in corso per la faccenda dei 28 gg e passare sotto silenzio questa porcata che costa ben più dei 28 gg.
Grazie per l’attenzione e perdonate la lunghezza dell’epitaffio.
Antonio Testa

VITO Di Cosola

Tim in questi giorni sta inviando lettere per annunciare il ritorno alla fatturazione mensile ma mantenendo gli aumenti illecitamente appplicati a partire dal mese di agosto 2017 . Cioè prima hanno aumentato i costi e successivente li hanno spalmati su 12 mesi anziché su 13 come deriverebbe dalla fatturazione a 28 giorni.Cosa fare per potersi difendere oltre a disdire il contratto ? E se la mia tariffa ê affari cambia qualcosa?
Grazie

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Non rinuciare a difenderti!

Difendere i propri diritti può essere frustrante, soprattutto se si ha di fronte una grande azienda. Ma con accanto un'associazione che ha 60 anni di esperienza nella tutela del consumatore diventa semplice.

Se hai dubbi o difficoltà ricorda che puoi sempre chiamarci allo 06 32600239. Ti risponderemo e cercheremo di risolvere insieme il tuo problema.

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida