Volo aereo cancellato o in ritardo? Ecco come chiedere il rimborso

biglietto aereo

 

“Sì, viaggiare…” cantava il nostro Lucio Battisti. Dopo mesi difficili per tutti, siamo finalmente tornati a viaggiare, ovviamente con tutte le precauzioni del caso e nel rispetto delle regole post Covid-19. Considerato anche quanto abbiamo aspettato, non è certo il massimo doverci imbattere in disservizi come il ritardo o la cancellazione del volo o vederci negato il diritto al rimborso di voucher scaduti a causa della pandemia.

Eppure le segnalazioni al nostro Sportello Turismo-Viaggi fioccano. Vediamo perché e come far rispettare i nostri diritti di assistenza e rimborso per ritardo (o cancellazione) dell’aereo . (Leggi qui se invece il tuo problema riguarda il RIMBORSO PER RITARDO DEL TRENO).

 

Volo aereo in ritardo, cancellato o negato imbarco: i tuoi diritti

Diciamo subito che fortunatamente la legge è dalla nostra parte: il Regolamento (CE) n. 261/2004 offre tutela proprio nel caso di ritardo del volocancellazione o negato imbarco.

In particolare, il Regolamento si applica:

  • ai passeggeri di voli in partenza da un aeroporto UE e operati da compagnie aeree dell’UE o extra UE;
  • ai passeggeri di voli che arrivano nel territorio UE con provenienza da un paese extra UE e gestiti da compagnie aeree dell’UE.

La tutela prevista nel Regolamento non si applica invece:

  • ai passeggeri che provengono da un paese extra UE con volo gestito da una compagnia extra UE
  • ai passeggeri che viaggiano gratuitamente o che beneficiano di una tariffa ridotta non accessibile al pubblico.

 

Ritardo prolungato del volo? Hai diritto all’assistenza!

Se il volo ha avuto un ritardo prolungato, la compagnia aerea ha l’obbligo di prestare adeguata assistenza (ovvero pasti, bevande, telefonate e – ove necessario – pernottamento in hotel e trasferimenti da e per l’aeroporto) se:

  • nella tratta all’ interno dell’UE inferiore o pari a 1500 km il ritardo supera le 2 ore
  • nella tratta all’interno dell’UE oltre i 1500 km il ritardo supera le 3 ore
  • nella tratta al di fuori dell’UE fino a 1500 km, tra 1500 e 3500 km e oltre 3500km, il ritardo supera rispettivamente 2, 3 o 4 ore.
  • Se poi il ritardo supera le 5 ore, si può scegliere tra rimborso del prezzo del biglietto per il ritardo aereo oppure riprotezione su un volo alternativo per la medesima tratta.

RICORDA! Per beneficiare dei tuoi diritti, ricorda sempre di conservare gli scontrini e le ricevute delle spese sostenute durante l’attesa del volo e comunque connesse al disservizio!

 

HAI BISOGNO DEL NOSTRO AIUTO? SCRIVICI ALLO SPORTELLO TURISMO-VIAGGI

 

Hai diritto al rimborso per ritardo aereo di almeno 3 ore

Ma c’è un’altra buona notizia! La recente sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea (Grande Sezione) del 26.2.2013 (nella causa C-11/11 tra Air France e Heinz – Gerke Folkerts e Luz – Teresa Folkerts) ha stabilito che se l’aereo giunge a destinazione con almeno tre ore di ritardo e il ritardo non è attribuibile a circostanze eccezionali (sciopero, maltempo…), il passeggero ha anche diritto a un rimborso per il ritardo aereo pari a: 

€ 250 per tratte inferiori o pari a 1500 chilometri

€ 400 per tratte superiori ai 1500 chilometri e inferiori o pari a 3500 chilometri

€ 600 per tutte le altre tratte

 

SE ANCHE TU SEI VITTIMA DI UN RITARDO AEREO, DI UN VOLO CANCELLATO O DI UN NEGATO IMBARCO, RIVOLGITI AL NOSTRO SPORTELLO TURISMO-VIAGGI

 

Come si stanno comportando le compagnie aeree: il caso dei voucher non rimborsati!

Abbiamo visto quali sono i nostri diritti. Scopriamo ora come si stanno comportando le compagnie aeree, in particolare per il caso dei voucher emessi (e scaduti) per voli non effettuati a causa del Covid-19. Ecco di seguito una breve carrellata di alcune compagnie che presenta lo stato attuale dei fatti.

BLUE PANORAMA

Abbiamo ricevuto numerose segnalazioni per il mancato rimborso da parte di Blue Panorama di biglietti acquistatati per voli poi non effettuati, data la cancellazione da parte del vettore per “Covid-19”. Inoltre, al  nostro Sportello Turismo-Viaggi giungono segnalazioni di viaggiatori che non hanno ancora ricevuto il rimborso per i voucher emessi in loro favore, come modalità alternativa di rimborso, e ormai scaduti.

Nonostante i numerosi reclami da parte dei nostri esperti che raccolgono le segnalazioni dei consumatori, Blue Panorama continua a non rispondere e a non rimborsare gli aventi diritto, causando loro danni economici non trascurabili. Per questo motivo, abbiamo segnalato la compagnia aerea all’AGCM.

IBERIA 

Anche in questo caso il problema sono i voucher scaduti e non rimborsati. Riceviamo infatti segnalazioni di viaggiatori che lamentano il negato diritto di rimborso del prezzo pagato per l’acquisto di biglietti aerei inutilizzabili (per sopravvenuta impossibilità dovuta ai contratti di trasporto aereo).

In particolare, il vettore risponde così alle richieste di rimborso dei consumatori: “Ti ricordiamo che una volta emesso il tuo voucher, non potrai più successivamente cambiarlo con denaro contante e il tuo voucher avrà a tutti gli effetti la condizione del rimborso integrale e definitivo del tuo biglietto comprese, se applicabili, quelle previste dalle normative nazionali e internazionale applicabile in termini di risarcimento e assistenza ai passeggeri aerei in caso di negato imbarco, cancellazione o ritardo prolungato dei voli.

Da quanto si legge, dunque, emerge che una volta emesso il voucher, Iberia non consente al consumatore di ottenere il rimborso, aggiungendo che il voucher vale come “rimborso integrale e definitivo” che, addirittura, deroga a qualsiasi normativa nazionale e internazionale applicabile! Per questo motivo, abbiamo segnalato la compagnia area all’AGCM.

ALITALIA

In questo caso, c’è da dire che la compagnia ha rimborsato con estremo ritardo tramite voucher per i voli cancellati in periodo Covid-19; correttamente, rimborsava in denaro i voli cancellati dopo il 30 settembre 2020. I problemi maggiori e recenti riguardano i rimborsi dei voucher, scaduti e non, in ragione delle note vicende aziendali della compagnia.

Recentemente è stata finalmente pubblicata sul sito web della compagnia la pagina dedicata alla richiesta di rimborso dei voucher, anche per quelli non ancora scaduti: https://www.alitalia.com/it_it/volare-alitalia/news-e-attivita/news/info-voucher-refund.html

Dovrebbe inoltre essere stato istituito un Fondo dello Stato in caso di incapienza per garantire a tutti i consumatori il rimborso dovuto.

EASYJET

Concludiamo con una nota positiva su easyJet: a seguito del nostro intervento conseguente a segnalazioni ricevute, la compagnia si mostra virtuosa in quanto rimborsa i voucher scaduti in denaro.

 

HAI BISOGNO DEL NOSTRO AIUTO? SCRIVICI ALLO SPORTELLO TURISMO-VIAGGI

IL TUO TRENO HA FATTO RITARDO? ECCO COME E QUANDO PUOI OTTENERE UN RIMBORSO

 

Autore: Sonia Galardo
Data: 19 ottobre 2021

 

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma