La “nuova pubblicità” protagonista a Cose da non credere

La nuova pubblicità è stata protagonista di “Cose da non credere”, l’evento dell’Unione Nazionale Consumatori che si è tenuto il 24 maggio al Museo MAXXI di Roma. Un pomeriggio di lavoro, a partire dalle ore 15 durante il quale, dopo la relazione introduttiva del Presidente Massimiliano Dona, oltre duecento rappresentanti del mondo delle istituzioni, delle aziende, della comunicazione si sono riuniti in vari micro tavoli di lavoro per tre turni, confrontandosi su pubblicità, neuromarketing, biomarketing, influencer, nuove regole, privacy e molto altro.

“La nuova pubblicità è il tema dell’anno -ha dichiarato il Presidente Dona- e questo è un momento di grande cambiamento. La convergenza tra televisione e internet cambierà radicalmente il modo in cui tutti noi riceviamo le sollecitazioni della pubblicità. Quindi come consumatori dobbiamo conoscere questi cambiamenti e contemporaneamente essere un po’ gelosi dei nostri dati, non consegnarli troppo liberamente per rimanere padroni delle nostre scelte. Dobbiamo far maturare il nostro spirito critico e continuare a consumare felicemente, ma in modo più consapevole”.

La formula scelta per animare il dibattito dei numerosi ospiti in sala è quella del world cafè: semplice ed efficace, è stato pensato appositamente per dar vita a conversazioni informalivivaci e costruttive. Quattro o cinque persone siedono attorno a un tavolo simile a quelli dei bar, per ragionare su temi e questioni su cui pensare insieme può fare la differenza. Vicino a loro, altre persone stanno conversando in piccoli gruppi di quelle stesse cose e mentre lo fanno prendono nota delle idee più significative e dei diversi punti di vista; dopo un po’ di tempo passano ad un altro gruppo, unendosi ad un altro tavolo.

Cosa intendiamo per nuova pubblicità? Quanto conta la variabile tecnologica? Guardando al futuro, come tenere il consumatore al centro? Queste le domande che hanno guidato  le discussioni di ciascuno dei tre turni di lavoro, intervallati dalle relazioni di Federico Luperi, Direttore Innovazione e Nuovi Media
Gruppo Adnkronos e Giuliano Noci Professore ordinario di Strategia & Marketing, Politecnico di Milano

A chiudere la serata la sound designer Chiara Luzzana: cosa sarebbe d’altronde la pubblicità senza i suoni?

Per saperne di più, vedere le foto e i video dell’evento vai sul sito cosedanoncredere.it

Autore: Unione Nazionale Consumatori
Data: 25 maggio 2018

 

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online