GIUSTIZIA: dal Ministro Orlando un importante impegno per la riforma della class action

commenta  |   stampa  |  pdf

Roma, 26 febbraio 2015 – Rendere più efficiente la disciplina della class action facendola diventare un concreto strumento di tutela per i consumatori: questa la richiesta avanzata nella giornata di ieri in occasione di un incontro con il ministro della Giustizia Andrea Orlando, al quale abbiamo illustrato il documento sottoscritto da 18 associazioni dei consumatori (oltre alla nostra Unione Nazionale Consumatori: Altroconsumo, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Asso-Consum, Assoutenti, Casa del Consumatore, Centro Tutela Consumatori Utenti, Cittadinanzattiva, Codacons, Codici, Confconsumatori-ACP, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Movimento Consumatori, Utenti dei Servizi Radiotelevisivi), contenente alcune proposte di modifica dell’art. 140 bis del Codice del Consumo relativamente all’istituto della class action.

Ringraziamo il ministro Orlando per la disponibilità dimostrata e l’impegno ad elaborare una bozza di testo attraverso un lavoro interministeriale, garantendo il coinvolgimento delle associazioni. Auspichiamo che si possa intervenire sulla materia attraverso un emendamento al DDL Concorrenza, così da mettere rapidamente a disposizione delle nostre associazioni e dei consumatori uno strumento di tutela realmente efficace.

Un ringraziamento alla Sen. Elena Fissore che a partire da luglio si è fatta promotrice di un tavolo che coinvolge le nostre associazioni in un importante lavoro di approfondimento normativo e di proposta.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori