Trasparenza

Unione Nazionale Consumatori (UNC) è “Associazione rappresentativa a livello nazionale” riconosciuta dal Codice del Consumo e partecipa quindi al Consiglio Nazionale Consumatori Utenti (CNCU) istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico. UNC è inoltre riconosciuta come “Ente del Terzo Settore” dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Per questo, gli obblighi di trasparenza sono disciplinati, da un lato, dal Codice del Consumo e, dall’altro, dall’ordinamento del Terzo Settore con le relative norme di attuazione e regolamentari.

Ciò non toglie che, ritenendo doveroso fornire a tutti i soggetti interessati ogni ulteriore informazione utile a comprendere il funzionamento della nostra organizzazione, in questa pagina sono disponibili informazioni aggiuntive riguardanti le fonti di finanziamento, il bilancio, il rapporto con le sedi territoriali, le partnership con le aziende, il numero di persone che lavorano all’interno di UNC e le condotte che dirigenti e collaboratori sono impegnati ad attuare in un’ottica di Responsabilità Sociale ed Etica dell’associazione.

Personale

Presso la Sede nazionale operano circa 25 unità (20 donne e 5 uomini) di questi 22 sono assunti con contratti di lavoro subordinato a tempo indeterminato. Possiamo stimare che oltre 100 persone collaborino presso le sedi locali di UNC.

L’attenzione ai lavoratori è da sempre oggetto di grande premura per UNC: basti pensare che alcuni dei nostri dipendenti vantano una anzianità di servizio di oltre trent’anni e in generale l’anzianità media di servizio è di 12 anni.

Le cariche sociali per Statuto sono onorifiche e i dirigenti sono retribuiti esclusivamente per le attività di consulenza resa o per le collaborazioni di tipo editoriale, come previsto dalla normativa sul diritto d’autore.

Cariche sociali

Fonti di finanziamento

Unc si finanzia principalmente grazie al versamento delle quote di iscrizione versate dagli associati (a livello nazionale con due diverse formule da 50 o 100 euro a seconda dei servizi offerti). Si osservi che, a livello territoriale, le iscrizioni vengono spesso offerte a fronte di versamenti “simbolici” (ad esempio 2 euro) come può accadere in occasione di campagne ed iniziative locali.

Una seconda fonte di entrata deriva dalla partecipazione a bandi pubblici (europei, nazionali, locali) volti alla realizzazione di attività di informazione, educazione e assistenza verso la cittadinanza. Su questo versante tra le attività finanziate, una delle più significative riguarda i bandi per l’attività di conciliazione nelle controversie di consumo. L’assistenza di consumatori in questo ambito è stata supportata per l’importo complessivo di euro 75.000 (Bilancio 2019). Altra importante linea di supporto  pubblico deriva dai bandi progettuali finanziati dai c.d. Fondi Antitrust (Articolo 148 della Legge 23 dicembre 2000, n. 388). Ciò significa che l’attività delle Associazioni dei consumatori è di fatto finanziata dalle aziende scorrette.

Infine, un’ultima voce di sostentamento economico per le Associazioni di consumatori deriva dalle partnership con il mondo delle imprese: in sostanza si tratta condividere azioni in collaborazione con associazioni di impese o singole aziende nel realizzare campagne volte ad accrescere la consapevolezza dei consumatori. Ovviamente nessuna di queste iniziative ha finalità commerciali, neppure in via indiretta: sussiste un esplicito divieto in capo a tutte le Associazioni di svolgere attività di promozione o pubblicità commerciale su beni o servizi prodotti da terzi.

Informazioni supplementari

Ulteriori informazioni sono disponibili in una pagina di domande frequenti dove forniamo risposta ai quesiti che ci vengono posti più frequentemente in ordine alla organizzazione ed al funzionamento della nostra.

FAQ

Statuto e bilancio

Mettiamo inoltre a disposizione il nostro Statuto, nonché l’ultima versione del Bilancio approvato dal Consiglio Direttivo e certificato dal nostro Revisore dei conti.

Statuto UNC

Bilancio

Informazioni di trasparenza Terzo Settore

Di seguito le informazioni di trasparenza previste per il Terzo Settore ex L. 124/2017:

Obblighi di trasparenza L. 124/2017_2019 (riepilogo finanziamenti pubblici).

Obblighi trasparenza L. 124/2017_2020 (riepilogo finanziamenti pubblici).

Accordi e protocolli

E’ altresì di fondamentale importanza che i principali accordi o protocolli sottoscritti da UNC con una controparte professionale o commerciale, siano resi noti alla collettività dei consumatori e per questo sono disponibili di seguito:

Regolamento conciliazioni Alitalia

Regolamento conciliazioni ANIA

Regolamento conciliazioni Intesa

Regolamento conciliazioni CEPU

Regolamento conciliazioni Fastweb

Regolamento conciliazioni Telecom

Regolamento conciliazioni TIM

Regolamento conciliazioni H3G

Regolamento conciliazioni NetComm

Regolamento conciliazioni Poste

Regolamento conciliazioni BancoPosta

Regolamento conciliazioni Unicredit

Regolamento conciliazioni Vodafone

Regolamento consiliazioni Wind


Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2020 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma