Hai un problema da risolvere? Scegli come contattarci!

Invia un reclamo in 3 semplici passaggi

Questo reclamo è per: Luce e Gas

Se preferisci, chiamaci!

Dal Lunedì al Venerdì
dalle ore 9 – 13 / 14 – 18

06 32600239
luce gas

Scrivici il tuo reclamo per Luce e Gas. Ci penseranno gli esperti di UNC

Quante volte ti sarà capitato di avere dei problemi e voler fare un reclamo luce e gas? Con questo articolo potrai avere una panoramica sulle più frequenti problematiche energetiche tra cui: fatture inaspettate, solleciti di pagamento per importi non dovuti, sospensione della fornitura elettrica relative ai principali operatori del mercato. Vediamo prima di tutto a cosa prestare attenzione nella bolletta luce e gas.

Le voci della bolletta luce e gas

La prima notizia utile che i consumatori possono trovare in bolletta è se si riferisce a un contratto sul Mercato Libero o di Maggior Tutela (per l’elettricità) o al Servizio di Tutela (per il gas). Subito dopo la bolletta riporta: il nome e l’indirizzo del cliente, l’indirizzo del punto di consegna, il codice POD per l’elettricità e codice PDR per il gas, le caratteristiche tecniche della fornitura e la tipologia del contratto sottoscritto. Inoltre si trovano altre informazioni importanti a cominciare da:

  • importo da pagare e la scadenza;
  • consumi espressi in chilowattora (kwh) per l’elettricità e in metri cubi standard (Smc) per il gas, fatturati nel periodo di riferimento. Si indica poi se i numeri del contatore sono stati letti dal distributore (lettura rilevata), comunicati dal cliente (autolettura) o stimati sulla base dei consumi abituali del cliente.

I reclami luce gas più frequenti

Purtroppo non è facile per i consumatori comprendere se l’importo indicato in bolletta è realmente dovuto. Al nostro sportello riceviamo numerose segnalazioni su:

  • fatture con consumi errati;
  • conguagli troppo alti oltre i due anni;
  • problemi con le attivazioni e gli interventi tecnici;
  • contratti non richiesti, etc.

I reclami riguardano generalmente i principali operatori del mercato: Enel, Eni, Edison, A2A, Acea, Hera, Iren, E.on, Sorgenia, Illumia. (punto aggiunto)

Problemi con la bolletta: a chi rivolgersi e cosa fare

La complessità dei casi rende ancor più indispensabile un’assistenza qualificata che solo consulenti preparati, come quelli di Unione Nazionale Consumatori, possono offrire a partire dal reclamo. La normativa di settore prevede infatti, che in caso di disservizi è necessario inviare, meglio se per tramite della nostra associazione, un reclamo scritto. Nel reclamo è fondamentale inserire i dati della propria fornitura (il POD per la luce, il PDR per il gas, il numero cliente per l’idrico, e i dati di lettura del contatore) e una descrizione breve ma dettagliata della problematica riscontrata. Una volta inviato il reclamo, l’azienda ha 30 giorni di tempo per rispondere in forma scritta e documentata al cliente.

Ma cosa succede nel caso l’azienda non risponda nei tempi o invii una risposta insoddisfacente? Lo strumento più efficace in questi casi è una procedura di conciliazione. Il vantaggio di questa procedura consiste nella veloce ed efficace soluzione della controversia evitando ai consumatori i costi e le lungaggini di un procedimento giudiziario.

Ad oggi nel settore energia esistono Protocolli di Conciliazione ADR con le principali società e loro controllate: A2A, Acea, E.On, Edison, Enel, Eni Gas&luce, Iren. Inoltre, nel caso la controversia riguardi altre società oltre a quelle che hanno stipulato protocolli d’intesa, problematiche con il distributore locale o in cui il cliente sia una PMI, è invece possibile utilizzare il Servizio Conciliazione Clienti Energia dell’ARERA (l’Autorità di regolazione del settore) sempre per tramite di un nostro consulente qualificato.

89%CASI RISOLTI TRA QUELLI LAVORATI DAI NOSTRI ESPERTI
luce gas
Unione Nazionale Consumatori ha risolto 19363 reclami su 21757

Hai un problema da risolvere? Scegli come contattarci!

Invia un reclamo in 3 semplici passaggi

Questo reclamo è per: Luce e Gas

Se preferisci, chiamaci!

Dal Lunedì al Venerdì
dalle ore 9 – 13 / 14 – 18

06 32600239

Quante volte ti sarà capitato di avere dei problemi e voler fare un reclamo luce e gas? Con questo articolo potrai avere una panoramica sulle più frequenti problematiche energetiche tra cui: fatture inaspettate, solleciti di pagamento per importi non dovuti, sospensione della fornitura elettrica relative ai principali operatori del mercato. Vediamo prima di tutto a cosa prestare attenzione nella bolletta luce e gas.

Le voci della bolletta luce e gas

La prima notizia utile che i consumatori possono trovare in bolletta è se si riferisce a un contratto sul Mercato Libero o di Maggior Tutela (per l’elettricità) o al Servizio di Tutela (per il gas). Subito dopo la bolletta riporta: il nome e l’indirizzo del cliente, l’indirizzo del punto di consegna, il codice POD per l’elettricità e codice PDR per il gas, le caratteristiche tecniche della fornitura e la tipologia del contratto sottoscritto. Inoltre si trovano altre informazioni importanti a cominciare da:

  • importo da pagare e la scadenza;
  • consumi espressi in chilowattora (kwh) per l’elettricità e in metri cubi standard (Smc) per il gas, fatturati nel periodo di riferimento. Si indica poi se i numeri del contatore sono stati letti dal distributore (lettura rilevata), comunicati dal cliente (autolettura) o stimati sulla base dei consumi abituali del cliente.

I reclami luce gas più frequenti

Purtroppo non è facile per i consumatori comprendere se l’importo indicato in bolletta è realmente dovuto. Al nostro sportello riceviamo numerose segnalazioni su:

  • fatture con consumi errati;
  • conguagli troppo alti oltre i due anni;
  • problemi con le attivazioni e gli interventi tecnici;
  • contratti non richiesti, etc.

I reclami riguardano generalmente i principali operatori del mercato: Enel, Eni, Edison, A2A, Acea, Hera, Iren, E.on, Sorgenia, Illumia. (punto aggiunto)

Problemi con la bolletta: a chi rivolgersi e cosa fare

La complessità dei casi rende ancor più indispensabile un’assistenza qualificata che solo consulenti preparati, come quelli di Unione Nazionale Consumatori, possono offrire a partire dal reclamo. La normativa di settore prevede infatti, che in caso di disservizi è necessario inviare, meglio se per tramite della nostra associazione, un reclamo scritto. Nel reclamo è fondamentale inserire i dati della propria fornitura (il POD per la luce, il PDR per il gas, il numero cliente per l’idrico, e i dati di lettura del contatore) e una descrizione breve ma dettagliata della problematica riscontrata. Una volta inviato il reclamo, l’azienda ha 30 giorni di tempo per rispondere in forma scritta e documentata al cliente.

Ma cosa succede nel caso l’azienda non risponda nei tempi o invii una risposta insoddisfacente? Lo strumento più efficace in questi casi è una procedura di conciliazione. Il vantaggio di questa procedura consiste nella veloce ed efficace soluzione della controversia evitando ai consumatori i costi e le lungaggini di un procedimento giudiziario.

Ad oggi nel settore energia esistono Protocolli di Conciliazione ADR con le principali società e loro controllate: A2A, Acea, E.On, Edison, Enel, Eni Gas&luce, Iren. Inoltre, nel caso la controversia riguardi altre società oltre a quelle che hanno stipulato protocolli d’intesa, problematiche con il distributore locale o in cui il cliente sia una PMI, è invece possibile utilizzare il Servizio Conciliazione Clienti Energia dell’ARERA (l’Autorità di regolazione del settore) sempre per tramite di un nostro consulente qualificato.

Bacheca Reclami

04 Ottobre 2022
Giorgio
Salve mi è arrivata una bolletta di 2505 euro calcolata in base a letture stimate, perchè il contatore non da segni... Leggi tutto
04 Ottobre 2022
Giorgio
04 Ottobre 2022
Anna maria
Ho pagato tutte le bollette ma Edison mi ha staccato il gas sono passati più di 20 giorni e ancora non riesco a riso... Leggi tutto
04 Ottobre 2022
Anna maria
03 Ottobre 2022
Eleonora
Buonasera, Enel dopo vari nostri solleciti per mancata caricamento della bolletta consumi invernali ci recapita una b... Leggi tutto
03 Ottobre 2022
Eleonora
03 Ottobre 2022
Eutilia
Buongiorno mi è stato addebitato un importo di 39.90 euro senza chiedere il consenso dopo aver fatto un operazione c... Leggi tutto
03 Ottobre 2022
Eutilia
03 Ottobre 2022
Mario
salve sono un utente di Potenza che ha appena aggiornato il contratto con enel energia,vi scrivo due righe in merito ... Leggi tutto
03 Ottobre 2022
Mario
03 Ottobre 2022
Consuelo fabiana
Ho richiesto presso il punto Enel di Via Minottini 9 a Perugia la chiusura di due contatori gas della casa di mio pa... Leggi tutto
03 Ottobre 2022
Consuelo fabiana
03 Ottobre 2022
Quirino
Sono stato contattato da una azienda di recupero crediti la quale mi segnala il mancato pagamento di due fatture una ... Leggi tutto
03 Ottobre 2022
Quirino
03 Ottobre 2022
Anna maria
Perché la mia area personale dice che il mio indirizzo email non è valido se è questo dove voi spedite le mail? ... Leggi tutto
03 Ottobre 2022
Anna maria
03 Ottobre 2022
Dorota
A luglio firmato il contratto con hera spa per il bonus caldaia pagato anticipatamente il 35 %con bonifico il 3 agos... Leggi tutto
03 Ottobre 2022
Dorota
03 Ottobre 2022
Antonella
Sono Ravasini Antonella e abito in via De Nicola a Parma. Il 10/6/22 ho sottoscritto il contratto My Edison Comfort... Leggi tutto
03 Ottobre 2022
Antonella

Statistiche di Luce e Gas

Numero di Reclami ricevuti

5.582 2018
4.286 2019
4.674 2020
6.473 2021
7.269 2022

Le province con più segnalazioni

RM
AO
PG

Roma: 174

Aosta: 100

Perugia: 88

Potenza: 80

Genova: 73

Campobasso: 67

Chi siamo

Unione Nazionale Consumatori (UNC) è la prima associazione di consumatori in Italia che ha come scopo quello di aiutare, tutelare e rappresentare i consumatori.