Hai un problema da risolvere? Scegli come contattarci!

Invia un reclamo in 3 semplici passaggi

Questo reclamo è per: Luce e Gas

Se preferisci, chiamaci!

Dal Lunedì al Venerdì
dalle ore 9 – 13 / 14 – 18

06 32600239
luce gas

Luce e Gas

Quante volte ti sarà capitato di avere dei problemi e voler fare un reclamo luce e gas? Con questo articolo potrai avere una panoramica sulle più frequenti problematiche energetiche tra cui: fatture inaspettate, solleciti di pagamento per importi non dovuti, sospensione della fornitura elettrica relative ai principali operatori del mercato. Vediamo prima di tutto a cosa prestare attenzione nella bolletta luce e gas.

Le voci della bolletta luce e gas

La prima notizia utile che i consumatori possono trovare in bolletta è se si riferisce a un contratto sul Mercato Libero o di Maggior Tutela (per l’elettricità) o al Servizio di Tutela (per il gas). Subito dopo la bolletta riporta: il nome e l’indirizzo del cliente, l’indirizzo del punto di consegna, il codice POD per l’elettricità e codice PDR per il gas, le caratteristiche tecniche della fornitura e la tipologia del contratto sottoscritto. Inoltre si trovano altre informazioni importanti a cominciare da:

  • importo da pagare e la scadenza;
  • consumi espressi in chilowattora (kwh) per l’elettricità e in metri cubi standard (Smc) per il gas, fatturati nel periodo di riferimento. Si indica poi se i numeri del contatore sono stati letti dal distributore (lettura rilevata), comunicati dal cliente (autolettura) o stimati sulla base dei consumi abituali del cliente.

I reclami luce gas più frequenti

Purtroppo non è facile per i consumatori comprendere se l’importo indicato in bolletta è realmente dovuto. Al nostro sportello riceviamo numerose segnalazioni su:

  • fatture con consumi errati;
  • conguagli troppo alti oltre i due anni;
  • problemi con le attivazioni e gli interventi tecnici;
  • contratti non richiesti, etc.

I reclami riguardano generalmente i principali operatori del mercato: Enel, Eni, Edison, A2A, Acea, Hera, Iren, E.on, Sorgenia, Illumia. (punto aggiunto)

Problemi con la bolletta: a chi rivolgersi e cosa fare

La complessità dei casi rende ancor più indispensabile un’assistenza qualificata che solo consulenti preparati, come quelli di Unione Nazionale Consumatori, possono offrire a partire dal reclamo. La normativa di settore prevede infatti, che in caso di disservizi è necessario inviare, meglio se per tramite della nostra associazione, un reclamo scritto. Nel reclamo è fondamentale inserire i dati della propria fornitura (il POD per la luce, il PDR per il gas, il numero cliente per l’idrico, e i dati di lettura del contatore) e una descrizione breve ma dettagliata della problematica riscontrata. Una volta inviato il reclamo, l’azienda ha 30 giorni di tempo per rispondere in forma scritta e documentata al cliente.

Ma cosa succede nel caso l’azienda non risponda nei tempi o invii una risposta insoddisfacente? Lo strumento più efficace in questi casi è una procedura di conciliazione. Il vantaggio di questa procedura consiste nella veloce ed efficace soluzione della controversia evitando ai consumatori i costi e le lungaggini di un procedimento giudiziario.

Ad oggi nel settore energia esistono Protocolli di Conciliazione ADR con le principali società e loro controllate: A2A, Acea, E.On, Edison, Enel, Eni Gas&luce, Iren. Inoltre, nel caso la controversia riguardi altre società oltre a quelle che hanno stipulato protocolli d’intesa, problematiche con il distributore locale o in cui il cliente sia una PMI, è invece possibile utilizzare il Servizio Conciliazione Clienti Energia dell’ARERA (l’Autorità di regolazione del settore) sempre per tramite di un nostro consulente qualificato.

89%CASI RISOLTI TRA QUELLI LAVORATI DAI NOSTRI ESPERTI
luce gas
Unione Nazionale Consumatori ha risolto 29320 reclami su 32944

Hai un problema da risolvere? Scegli come contattarci!

Invia un reclamo in 3 semplici passaggi

Questo reclamo è per: Luce e Gas

Se preferisci, chiamaci!

Dal Lunedì al Venerdì
dalle ore 9 – 13 / 14 – 18

06 32600239

Quante volte ti sarà capitato di avere dei problemi e voler fare un reclamo luce e gas? Con questo articolo potrai avere una panoramica sulle più frequenti problematiche energetiche tra cui: fatture inaspettate, solleciti di pagamento per importi non dovuti, sospensione della fornitura elettrica relative ai principali operatori del mercato. Vediamo prima di tutto a cosa prestare attenzione nella bolletta luce e gas.

Le voci della bolletta luce e gas

La prima notizia utile che i consumatori possono trovare in bolletta è se si riferisce a un contratto sul Mercato Libero o di Maggior Tutela (per l’elettricità) o al Servizio di Tutela (per il gas). Subito dopo la bolletta riporta: il nome e l’indirizzo del cliente, l’indirizzo del punto di consegna, il codice POD per l’elettricità e codice PDR per il gas, le caratteristiche tecniche della fornitura e la tipologia del contratto sottoscritto. Inoltre si trovano altre informazioni importanti a cominciare da:

  • importo da pagare e la scadenza;
  • consumi espressi in chilowattora (kwh) per l’elettricità e in metri cubi standard (Smc) per il gas, fatturati nel periodo di riferimento. Si indica poi se i numeri del contatore sono stati letti dal distributore (lettura rilevata), comunicati dal cliente (autolettura) o stimati sulla base dei consumi abituali del cliente.

I reclami luce gas più frequenti

Purtroppo non è facile per i consumatori comprendere se l’importo indicato in bolletta è realmente dovuto. Al nostro sportello riceviamo numerose segnalazioni su:

  • fatture con consumi errati;
  • conguagli troppo alti oltre i due anni;
  • problemi con le attivazioni e gli interventi tecnici;
  • contratti non richiesti, etc.

I reclami riguardano generalmente i principali operatori del mercato: Enel, Eni, Edison, A2A, Acea, Hera, Iren, E.on, Sorgenia, Illumia. (punto aggiunto)

Problemi con la bolletta: a chi rivolgersi e cosa fare

La complessità dei casi rende ancor più indispensabile un’assistenza qualificata che solo consulenti preparati, come quelli di Unione Nazionale Consumatori, possono offrire a partire dal reclamo. La normativa di settore prevede infatti, che in caso di disservizi è necessario inviare, meglio se per tramite della nostra associazione, un reclamo scritto. Nel reclamo è fondamentale inserire i dati della propria fornitura (il POD per la luce, il PDR per il gas, il numero cliente per l’idrico, e i dati di lettura del contatore) e una descrizione breve ma dettagliata della problematica riscontrata. Una volta inviato il reclamo, l’azienda ha 30 giorni di tempo per rispondere in forma scritta e documentata al cliente.

Ma cosa succede nel caso l’azienda non risponda nei tempi o invii una risposta insoddisfacente? Lo strumento più efficace in questi casi è una procedura di conciliazione. Il vantaggio di questa procedura consiste nella veloce ed efficace soluzione della controversia evitando ai consumatori i costi e le lungaggini di un procedimento giudiziario.

Ad oggi nel settore energia esistono Protocolli di Conciliazione ADR con le principali società e loro controllate: A2A, Acea, E.On, Edison, Enel, Eni Gas&luce, Iren. Inoltre, nel caso la controversia riguardi altre società oltre a quelle che hanno stipulato protocolli d’intesa, problematiche con il distributore locale o in cui il cliente sia una PMI, è invece possibile utilizzare il Servizio Conciliazione Clienti Energia dell’ARERA (l’Autorità di regolazione del settore) sempre per tramite di un nostro consulente qualificato.

Bacheca Reclami

11 Giugno 2024
Giusepp
buongiorno, sono diventato cliente eni primo dicembre 2023, ho ricevuto la prima e unica fattura relativa ai mesi de... Leggi tutto
11 Giugno 2024
Giusepp
11 Giugno 2024
Bernardo
Buongiorno. Sono 4 mesi che sto aspettando che Italgas mi allacci il gas. Sono venuti ed hanno fatto 2 sopralluoghi c... Leggi tutto
11 Giugno 2024
Bernardo
11 Giugno 2024
Pierluigi
Ho ricevuto tre bollette a2aenergia forniture 210000663566, 210000663570, 210000664039, nn° 524506661335, 524506661... Leggi tutto
11 Giugno 2024
Pierluigi
10 Giugno 2024
Adele
Buonasera, ho cambiato abitazione a dicembre 2023 e sono subentrata nei contratti di gas (obbligatoriamente) e luce (... Leggi tutto
10 Giugno 2024
Adele
10 Giugno 2024
Andrea
Non ho ricevuto nessuna mail nel 2023 riguardo gli aumenti del nuovo contratto Enel energia che ha avuto un aumento d... Leggi tutto
10 Giugno 2024
Andrea
10 Giugno 2024
Umberto
Reclamo per bolletta gas enel quintuplicata alla scadenza contratto senza avviso ... Leggi tutto
10 Giugno 2024
Umberto
SONO PASSATO A QUESTO GESTORE ENERGIA TELEFONICMENTE FIRMANDO ONLINE MA SI SONO PI RICONTRTI COSTI NASCOSTI ESORBITAN... Leggi tutto
10 Giugno 2024
Ugo
10 Giugno 2024
Emanuele
Vi scrivo per chiedere assistenza in merito a un problema che ho riscontrato nelle mie recenti bollette. Nell'ulti... Leggi tutto
10 Giugno 2024
Emanuele
10 Giugno 2024
Claudio
Ho un grosso problema di gas con ACINQUE. Mi hanno chiuso gas e ho due invalidi in casa. Non riesco a fare subentro c... Leggi tutto
10 Giugno 2024
Claudio
10 Giugno 2024
Alberto
Buongiorno, vi scrivo in quanto ho aperto con ENEL un contratto da cantiere e ho dei costi spropositati in bollet... Leggi tutto
10 Giugno 2024
Alberto

Statistiche di Luce e Gas

Numero di Reclami ricevuti

5.581 2018
4.286 2019
4.672 2020
6.473 2021
9.775 2022
5.199 2023
3.751 2024

Le province con più segnalazioni

BZ
PZ
RM

Bolzano/Bozen: 164

Potenza: 120

Roma: 114

Aosta: 100

Perugia: 88

Genova: 80

Chi siamo

Unione Nazionale Consumatori (UNC) è la prima associazione di consumatori in Italia che ha come scopo quello di aiutare, tutelare e rappresentare i consumatori.

SCOPRI DI PIÙ
Le Ultime Notizie su Elettricità e Gas