VOLKSWAGEN: Unc propone accordo transattivo

4 commenti  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Dopo la condanna dell’Antitrust a Volkswagen nel mese di agosto, l’Unc chiede un incontro all’Ad Nordio per i consumatori coinvolti nel dieselgate…

Roma, 8 settembre 2016 – Dopo la condanna dell’Antitrust, l’Unione Nazionale Consumatori ha inviato oggi una lettera all’ad di Volkswagen Group Italia, Massimo Nordio, chiedendo un incontro per poter illustrare una proposta transattiva.

“Considerato che la vera apprensione dei consumatori è la perdita di valore futuro del veicolo sul mercato dell’usato, abbiamo proposto alla Volkswagen un bonus come supervalutazione dell’usato per l’acquisto di un altro veicolo nuovo presso una concessionaria ufficiale, con condizioni di finanziamento agevolate” dichiara Raffaele Caracciolo, esperto di automotive dell’Unione Nazionale Consumatori.

“E’ una proposta molto ragionevole, dato che non grava sul bilancio della Volkswagen, come accadrebbe invece nel caso di un rimborso in denaro. Al tempo stesso i consumatori riceverebbero un indennizzo sostanziale” conclude Caracciolo.

   Hai bisogno della nostra assistenza? Contattaci

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

angelo

La wolkswagen mi ha scritto dicendo di andare in un centro assistenza per aggiustare il software nella mia polo 1.2 tdi.Cosa devo fare ?

Aldo Giordano

La proposta è interessante, ma unicamente per il Gruppo Volkswagen. Per il Cliente VW non è vantaggioso perché vincola al riacquisto e ciò non rispetta la libertà di scelta futura.
Se si vuol agire è necessario muoversi in un Bunus immediato e consistente da spendersi in assistenza.
Grazie e saluti

Daniele Angiolini

Buongiorno, parlo da persona interessata perchè purtroppo ho una golf plus 1.6 tdi acquistata nel 2009. La soluzione da Voi proposta implica che si debba riacquistare una Volkswagen e considerato lo scandalo e altri problemi che ho avuto con l’attuale Golf preferirei evitare questa soluzione.
Non credo sia giusto che il risarcimento debba vincolare una vittima a riacquistare una Volkswagen oltretutto dopo essere stati fregati una volta.
Grazie per l’attenzione.
Daniele Angiolini

Marco

…. concordo pienamente, parlo con anch’io come interesto, visto che ho un Audi con il solito problema, e in più ho fatto richiesta di messa in mora, dato che la vettura quando è stato scoperto il “vizio” era pienamente in garanzia UFFICIALE, ma loro.. hanno fatto l’indiani sia Volkswagen che la stessa associazione consumatori…

valutate voi…..

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori