BENZINA: bene il prezzo sotto 1,4 euro

2 commenti  |   stampa  |  pdf

Il prezzo della benzina, stando alle rilevazioni del MISE, scende sotto quota 1,4 euro per la prima volta dal novembre del 2010. Resta il problema delle imposte; va introdotto il meccanismo di sterilizzazione.

Roma, 2 febbraio 2016 – “Molto bene! Una buona notizia per la quale, però, non possiamo ringraziare il Governo, ma l’andamento internazionale del greggio. Le imposte, infatti, hanno superato la fatidica soglia del 70% sia per la benzina che per il gasolio” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.
Le imposte, tra accise ed Iva, raggiungono il 70,51% per la benzina ed 70,07% per il gasolio per auto, decisamente troppo.

“Forse è giunto il momento, visto che ci è stato promesso dal 2002, di prevedere un meccanismo che sterilizzi l’aumento dei prezzi dei carburanti quando si supera una certa soglia. Bisogna approfittare di questi prezzi bassi, per introdurre e sperimentare una misura che, a parità di gettito per lo Stato, impedisca di svuotare le tasche degli automobilisti per via della doppia tassazione accise + Iva. Va fatto ora proprio perché nell’immediato non si rischiano buchi di bilancio imprevisti” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Roberta Golinelli

Essendo autotrasportatrice non posso fare altro che concordare al 100%, in particolare per il prezzo del gasolio nel mio caso.Ma anche per una famiglia che possiede almeno due auto che usa per recarsi al lavoro e che quindi utilizza tutti i giorni…quanto costa,solo di carburante, andare a lavorare???????????

Pietro Mario Chiampo

I prodotto energetici sono una gallina delle uova d’oro per lo Stato: Il prezzo elevato di questi, specialmente per il gasolio, si ripercuote in maniera notevole su tutti le merci che acquistiamo.

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori