ISTAT: retribuzioni novembre +1,1%, verso minimo storico

commenta  |   stampa  |  pdf

Comunicato stampa dell’Unione Nazionale Consumatori

Roma, 19 dicembre 2014. – “Se vogliamo ridare capacità di spesa alle famiglie italiane e rilanciare i consumi è bene che il Governo si faccia carico di questo problema. Inutile, infatti, dare 80 euro in più al mese se poi le retribuzioni restano al palo ed i contratti non vengono rinnovati” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando i dati Istat secondo i quali le retribuzioni contrattuali orarie a fine anno dovrebbero segnare un aumento dell’1,3%. Si tratterebbe di un minimo storico, il dato più basso dal 1982.

“E’ sconcertante il dato che il 55,6% dei dipendenti è in attesa di rinnovo, specie se si considera che è il Governo a dare il cattivo esempio con gli stipendi dei dipendenti pubblici. Un’attesa per il rinnovo pari a 36,3 mesi, ossia 3 anni, è inaccettabile” ha concluso l’avv. Dona (segui @massidona su Twitter).

   Hai bisogno di assistenza su questo argomento? Clicca qui!

Vuoi commentare questo articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti.

*

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2016 Unione Nazionale Consumatori
© 2016 Unione Nazionale Consumatori