PRIVACY: Garante multa Fastweb per telemarketing

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Sanzione del Garante della Privacy da 4,5 mln di euro a Fastweb per le telefonate indesiderate. Prosegue la petizione per dire stop ai call center molesti.

Roma, 2 aprile 2021 – “Ottima notizia! Insomma, non si salva quasi nessuna compagnia telefonica. Dopo Tim, Wind tre, Vodafone e Iliad Italia, ora è la volta di Fastweb. Finalmente fioccano sanzioni significative per le attività illecite di telemarketing e teleselling” afferma l’avv. Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Purtroppo il nuovo Registro pubblico delle opposizioni è ancora di là da venire e vedrà la luce solo tra parecchi mesi, se tutto va bene. Un tempo biblico inaccettabile, visto che è previso fin dalla Legge n. 5 dell’11 gennaio 2018” prosegue Dona.

“Gli italiani ne hanno fin sopra i capelli di telefonate moleste a tutte le ore del giorno. Per questo abbiamo lanciato la petizione sul nostro sito e invitiamo i consumatori ad aderire” conclude Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma