TRASPORTI: Boeing 737 Max 8, altri 2 casi di perdita quota

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Cosa ci stanno a fare le agenzie per la sicurezza aerea?

Roma, 13 marzo 2019 – Stando a quanto riportato dall’Independent, in almeno altri due casi il pilota automatico del Boeing 737 Max 8 ha dato problemi e ha iniziato a far perdere rapidamente quota al velivolo, tanto da obbligare i piloti a disinnescarlo. Ma i casi sono stati archiviati in un database della Nasa, sono anonimi, così come i vettori che lo hanno segnalato.

“Ci domandiamo cosa ci stiano a fare le Agenzie per la sicurezza aerea. Sarebbe dovuto bastare l’incidente in Indonesia per chiedere alla Boeing una modifica del software, invece nessuno ha fatto niente” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Vorremmo sapere se le Authority si parlano tra di loro e si comunicano i casi segnalati oppure no. Enac e Easa, ad esempio, sapevano di questi due presunti incidenti segnalati dall’Indipendent?  Quante volte i piloti hanno dovuto disattivare il software della Boeing? E’ mai accaduto in Italia?” prosegue Dona.

“I passeggeri hanno diritto alla trasparenza e ad una corretta informazione” conclude Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2019 Unione Nazionale Consumatori
© 2019 Unione Nazionale Consumatori

Scarica l'ebook
"Prodotti difettosi"