Epifania, giochi e dolci sicuri nella calza della Befana

Redazione UNC
18 Dicembre 2020
Condividi su:
Le festività terminano il 6 gennaio con l’Epifania quando la tradizione prevede che la Befana regali ai bambini (e non solo!) la calza piena di dolcetti e qualche gioco. Attenzione però ai giocattoli che si mettono nella calza, soprattutto se destinati ai più piccoli: il rischio di acquistare prodotti pericolosi perché contraffatti è in agguato tutto l’anno, ma è soprattutto a Natale e alla Befana, quando si acquistano più giocattoli, che i pericoli aumentano. Ricordiamo che i giocattoli contraffatti possono essere fonte di inalazioni, ustioni, ferite agli arti, agli occhi, provocare reazioni allergiche.  Di seguito i nostri consigli per regali e calze sicuri:  – Se acquistate calze preconfezionate attenti alle date di scadenza dei dolcetti.  – Acquistate i doni solo in negozi di fiducia, mai da venditori abusivi, non autorizzati.   – Tutti i giocattoli commercializzati all’interno degli Stati membri dell’Ue devono recare il marchio di conformità CE, attraverso il quale il produttore dichiara di aver valutato il prodotto rispetto ai requisiti di sicurezza europei prima di metterlo sul mercato.   – Sono consigliati anche contrassegni volontari:  il marchio di sicurezza IMQ (Istituto Italiano del Marchio di Qualità) per i prodotti elettrici ed il marchio “Giocattoli Sicuri” dell’Istituto Italiano Sicurezza Giocattoli.  – Non acquistate prodotti che non hanno le informazioni sulla provenienza. Devono essere indicati, infatti, il Paese di origine, se situato fuori dall’Unione europea, ed il nome o la ragione sociale, nonché l’indirizzo della sede legale del fabbricante o dell’importatore responsabile dell’immissione sul mercato.  – Controllate l’indicazione dell’età per la quale il gioco è consigliato e rispettatela.  – Non acquistate regali che non hanno scritte ed indicazioni in lingua italiana. Devono esserci anche le istruzioni sulle modalità di utilizzo e l’eventuale montaggio.   – Buttate l’imballaggio, ma ritagliate l’indirizzo del produttore o distributore: vi potrebbe servire per azioni legali.  – Controllate che la confezione sia integra e conservate sempre lo scontrino per poter cambiare la merce difettosa.  – Non prendete doni troppo piccoli che possono essere ingoiati dai bambini.   – I giocattoli non devono avere parti appuntite o taglienti. Tutto deve essere arrotondato.  – Attenti anche alle corde che devono essere di lunghezza e spessore tali da non trasformarsi in nodi scorsoi, agli ingranaggi meccanici, che non dovrebbero mai essere accessibili, alle parti in ferro arrugginite, alle batterie che non si devono poter togliere facilmente.  – I materiali non devono essere tossici o facilmente infiammabili.  Articolo realizzato nell’ambito del “Progetto Io Sono Originale-Linea B (2019-2021), finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico DGLC – UIBM.

Autore: Lorenzo Cargnelutti Data: 2 gennaio 2020 Aggiornamento: 18 dicembre 2020
Condividi su: