Auricolari alla guida: si possono usare?

auricolari automobile

L’uso del cellulare alla guida è uno dei comportamenti che possono mettere più a rischio la nostra sicurezza, quella di chi si trova in altre vetture e quella dei pedoni.

Le conseguenze possono essere anche molto gravi, ecco perché utilizzare il cellulare in auto è espressamente vietato dal Codice della Strada. Chi contravviene alla norma rischia dunque sanzioni e anche rincari sul premio assicurativo

 

Auricolari alla guida: cosa dice il Codice della Strada

Molti automobilisti non sanno però che anche l’uso degli auricolari, se fatto in modo improprio, può comportare il rischio di violazione del Codice della Strada: ecco perché sono in aumento le multe per infrazioni di questo tipo.

L’articolo 173 del Codice della Strada (modificato dalla recente riforma che ha ampliato la rosa degli strumenti multabili) disciplina che è vietato al conducente di “far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici, smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante ovvero di usare cuffie sonore”.

Da notare che è invece possibile ricorrere all’utilizzo “di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie.

È inoltre importante specificare che, durante l’utilizzo di questi sistemi, lo smartphone non va tenuto in mano. Per la guida, infatti, è necessario avere entrambe le mani libere.

 

Cuffie sonore e auricolari alla guida

Le cuffie sonore (per intendersi quelle che servono ad ascoltare la musica) provocano un effetto isolante impedendo di sentire i rumori esterni e così aumentando il rischio di incidenti.

Anche gli auricolari, seppur meno potenti delle cuffie sonore, possono avere un effetto isolante al quale si può però ovviare se li usiamo in modo corretto. E’ infatti consentito l’uso degli auricolari alla guida solo se si indossano su un solo orecchio così da continuare ad avere una piena capacità uditiva con l’altro orecchio.

Così facendo il guidatore sarà infatti in grado di mantenere il controllo sulla strada, senza compromettere o ridurre la capacità di sentire i rumori esterni e quindi di sapere ciò che accade nell’ambiente circostante.

Ecco perché un vigile potrebbe elevare una multa al conducente che parla al telefono mediante gli auricolari, se presenti su entrambe le orecchie.

Ricordiamo che l’uso di ambo le cuffie è invece consentito ai conducenti di veicoli delle Forze Armate, ai corpi di Polizia così come ai conducenti di veicoli adibiti ai servizi di strade, autostrade e al trasporto di persone per conto di terzi.

 

Quali sanzioni per l’uso improprio degli auricolari?

Chi utilizza impropriamente le cuffie auricolari rischia una multa che può andare dai 165 euro ai 660 euro con una decurtazione di 5 punti sulla patente.

Inoltre, può essere prevista l’applicazione di una sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi, qualora il conducente abbia già compiuto la medesima infrazione nei due anni precedenti.

HAI BISOGNO DEL NOSTRO AIUTO? CONTATTA LO SPORTELLO AUTO-MOTO

SCOPRI DI PIU’ SULLE CONSEGUENZE PER USO DI CELLULARI, SMARTPHONE E TABLET IN AUTO

Autore: Sonia Galardo
Data: 4 luglio 2022

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

Usa questo spazio solo per i commenti. Per le richieste di assistenza invece vai qui.

xAvvertenza

* Campi obbligatori

I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di consumatori.it e dei moderatori eccetto i commenti inseriti degli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di consumatori.it hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di consumatori.it invita ad un uso costruttivo dei commenti. I dati inseriti verranno trattati nel rispetto della normativa privacy in vigore.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

*

Alberto

Scusa ma il telefono purtroppo non si usa per telefonare mentre si è alla guida, si usa per navigare, per scrivere messaggi su whatsapp e mandare vocali o controllare Facebook…

Antonio Lofrese

Non sono daccordo su quanto scritto: “…Le multe … che comprendono l’uso del telefonino, sono infatti pari ad appena lo 0,36% del totale… è pertanto assolutamente inutile innalzare la sanzione per chi usa lo smartphone … se poi … non si viene mai multati.”
Il vero problema è lo scarso rilevamento di tali comportamenti scorretti: se ci fossero più controlli (e contestualmente più mezzi per farli) le statistiche potrebbero essere “sovvertite”: sono veramente molti che usano impropriamente il telefono durante la guida.

renato

basterebbe che le auto venissero fornite di serie con viva voce e bluetooth con comandi al volante e che nelle autoscuole vengano rigorosamente insegnate certe regole comportamentali. Ad oggi, guardando cosa combinano quelli davanti a me, in auto, direi che questi insegnamenti non vengono impartiti con la giusta luce (esempio: uso degli indicatori di direzione)

GIUSEPPE QUARTARONE

Considerando la pericolosità dell’uso del cellulare durante la guida, e vedendo quante persone lo usano impunemente, ritengo che siano da rendere più severi i controlli.


Unione Nazionale Consumatori è membro di
TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2022 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2022 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma