BANCHE: bene la gestione degli arbitrati a Cantone

 L’Anac, presieduta da Raffaele Cantone, gestirà gli arbitrati per gli obbligazionisti secondari colpiti dal crac delle 4 banche. Bene, ma Anac sia integrata con i consumatori; il Governo ridia soldi anche agli azionisti.

Roma, 16 dicembre 2015 – “Bene, la proposta ci piace. Si tratta di un’autorità indipendente, al di sopra di ogni sospetto. Chiediamo però, anche solo a titolo consultivo, che sia integrata, per la valutazione dei singoli casi, con gli esperti delle associazioni di consumatori, competenti a svelare gli inganni ed i trucchi attuati dalle banche. Ricordiamo che, per la sola Banca Marche, più di 3000 consumatori si sono già rivolti a noi ed i nostri consulenti stanno raccogliendo prove e documentazioni a carico degli istituti. Materiali certo utili nel corso di un arbitrato” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Quanto al risarcimento, non è possibile che si trattino solo i casi degli obbligazionisti subordinati. E’ inaccettabile dividere gli azionisti dagli obbligazionisti, come se i primi fossero speculatori finanziari avvezzi al rischio. Si tratta, in entrambi i casi, di risparmiatori ignari, ingannati dalle quattro banche che non li hanno adeguatamente informati dei rischi” ha dichiarato Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...
Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2018 Unione Nazionale Consumatori
© 2018 Unione Nazionale Consumatori

Scarica la guida
e-commerce

Inserisci il tuo indirizzo email e scarica gratis la nostra guida sugli acquisti online