ACQUISTI: no alla sospensione del cashback

Comunicato stampa Unione Nazionale Consumatori

Il Governo ha sospeso dal 1° luglio l’operazione cashback, che quindi non varrà nel secondo trimestre 2021. Sarebbe stato meglio cambiarla piuttosto che sospenderla.

Roma, 29 giugno 2021 – “Non abbiamo mai creduto che l’operazione Cashback avrebbe risolto i problemi degli italiani o sconfitto l’evasione. Ma da qui a sospenderlo ce ne corre. E’ la solita cattiva abitudine che abbiamo in Italia di cancellare le iniziative invece di migliorarle, generando ulteriore confusione tra i consumatori” afferma l’avv. Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“E’ evidente che la misura non è mai decollata, ma invece di sopprimerla andava semmai cambiata e aggiustata risolvendo le criticità emerse. Inoltre, l’impulso alla diffusione della moneta elettronica non potrà mai esserci senza l’abbattimento dei costi e delle commissioni, balzelli anacronistici che penalizzano sia i commercianti che gli utenti e che invece sono rimasti intonsi” conclude Dona.

 

Vuoi commentare l'articolo? Usa questo spazio.

I commenti per questa discussione sono attualmente chiusi.
Potrebbe interessarti anche...

Unione Nazionale Consumatori è membro di TUTTOCONSUMATORI CONSUMERS INTERNATIONAL CONSUMERS' FORUM

Unione Nazionale Consumatori è membro di:
TUTTOCONSUMATORI
CONSUMERS INTERNATIONAL
CONSUMERS' FORUM

© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma
© 2021 Unione Nazionale Consumatori - Via Duilio 13, Roma